Alessandro Borghi denuncia: "Ho subito una truffa"

Alessandro Borghi ha scelto Instagram per denunciare un sito di truffatori e ha promesso ai suoi follower che farà tutto ciò che è in suo potere per far chiudere la piattaforma

L’attore Alessandro Borghi ha scelto di sporgere una denuncia via social contro un sito che ha definito di veri truffatori e con il quale ha avuto a che fare per l'acquisto di alcuni biglietti.

L’intento è stato quello di mettere in guardia tutti i suoi follower e di fare in modo che il sito utilizzato da lui per l’acquisto di biglietti possa chiudere quanto prima facendo tutto ciò che è in suo potere affinché ciò avvenga quanto prima. Borghi, però, ha deciso di non spiegare in maniera dettagliata ciò che gli è accaduto rimandando questo momento ad una fase successiva. Per il momento, infatti, ha preferito allarmare gli utenti della rete e taggare il sito incriminato nei vari post pubblicati su Instagram e Twitter.

In questi giorni ho subito una truffa attraverso un sito che si chiama Viagogo che si occupa di vendita di biglietti per concerti ed eventi sportivi online – ha esordito l’attore, noto per i suoi ruoli nel film “Sulla mia pelle” e serie tv come “Suburra” - . Sono dei truffatori! State lontani da questa roba e in questi giorni vi spiegherò perché”. Consapevole della risonanza che determinate denunce possono avere sui social, quindi, Borghi ha continuato a spiegare ai suoi follower di voler utilizzare proprio il web per far chiudere il sito di truffe. “Voglio fare tutto ciò che è in mio poter per fargli chiudere – ha aggiunto a conclusione delle sue Instagram story - . Cercherò di usare questa piattaforma per tenervi lontano da questa cosa e, se ce ne sarò occasione (ma spero di no), anche da altre”.