Antonio Banderas: “Da ragazzo ero innamorato di Patty Pravo”

Una canzone di Mina fa da colonna sonora al nuovo film di Pedro Almodovar e i due protagonisti della pellicola, Penelope Cruz e Antonio Banderas, hanno voluto ricordare le star italiane per cui andavano pazzi da ragazzini. Se Penelope imitava la Carrà, Banderas sognava Patty Pravo

Intervistati al Festival di Cannes da Radio Deejay, i due protagonisti di "Amor y Gloria" di Pedro Almodovar, gli attori Penelope Cruz e Antonio Banderas, si sono lasciati andare ai ricordi bellissimi che hanno della musica italiana, in particolare di quella legata alla loro infanzia e giovinezza.

Entrambi, oltre a citare Mina, la cui canzone, "Come una sinfonia", scandisce i momenti clou del film, hanno voluto ricordare le loro icone musicali italiane.
Se Penelope Cruz, oltre a dirsi innamorata di Mina, sottolineando come la sua canzone sia perfetta per il film, ha ricordato con tenerezza quando da bambina faceva sempre l'imitazione di Raffaella Carrà, star notissima in Spagna, la vera sorpresa è però venuta da Antonio Banderas che ha svelato una sua passione giovanile.

Anche per lui la canzone di Mina scelta da Almodovar "custodisce in sé un universo emozionale che rispecchia il suo modo di cantare così passionale ed evocativo". Poi lui della cantante italiana si ricorda davvero molto bene perché "a casa mia, sarà stato il il '68 o il '69, quando Mina si rasò le sopracciglia fece scandalo. Le donne erano tutte a favore o contro di lei!", ha raccontato sorridendo l’attore, per poi ricordare che, se Mina era un’icona dalla voce straordinaria, sempre in quegli anni c’era una cantante italiana che invece per lui era un vero e proprio sex symbol.

“All'epoca ero innamorato di un'altra cantante italiana che mi faceva proprio impazzire! Si chiamava Patty Pravo. Aveva quello spazio tra i denti...era super sexy!” ha ricordato l’attore, sospirando.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?