"Ballando" batte "Amici". Con l'arma delle liti

I verdetti di Auditel

La notizia sarebbe che Ballando con le stelle sabato sera ha battuto Amici. Fatto per cui si stappano le bottiglie a Raiuno e si rosica nella factory di Maria De Filippi. I dati: lo show ballerino ha fatto 3.794.00 spettatori, share 19.85%. Lo show dei ragazzi di Canale 5 3.621.000 spettatori, share 18.29%, un punto e mezzo di differenza, nulla di eclatante, ma importante per la squadra della Carlucci. Però a fare più notizia dovrebbe essere il modo in cui Ballando ha vinto: con le polemiche, le offese e le liti che imperversano dentro il programma e debordano sui social per tutta la settimana. La diatriba via web tra Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti è diventata una soap opera che ha fatto presa sul pubblico voglioso di «sangue televisivo». Insomma, Ballando ha battuto Amici usando le sue stesse armi di un tempo, ormai dismesse: soffiare sulle incomprensioni e le divergenze tra i concorrenti. Dunque, dalle parti della Rai invece di applaudire alla vittoria di Milly, dovrebbero farle una bella ramanzina, e invitarla a riportare lo show all'eleganza di un tempo, come si conviene al servizio pubblico. Invece, dalle parti di Amici, invece di ribattere con improbabili calcoli per rovesciare il risultato di ascolti, dovrebbero tenere a freno Morgan. E fregiarsi, non di verdetti Auditel, battaglie ormai vetuste, ma di scelte di buon gusto come quelle fatte negli ultimi anni.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Lun, 10/04/2017 - 09:31

Dice che il successo di Ballando con le stelle è dovuto a “le offese e le liti che imperversano dentro il programma e debordano sui social per tutta la settimana”. Premesso che non parlo dei programmi perché non li guardo nemmeno per sbaglio, mi incuriosisce l’accenno allo sfruttamento degli “incidenti” e delle liti sui social che servono ad accrescere la curiosità ed aumentare l’audience. Parlando dello sfruttamento mediatico di questi incidenti televisivi, intende riferirsi anche agli articoli gossipari che compaiono quotidianamente su questo Giornale e che riferiscono gli ultimi pettegolezzi da lavandaie su finti naufraghi, liti Magalli-Volpe, Morgan contro tutti, Parietti contro Lucarelli e via spettegolando? Semplice curiosità. Infine, parlare di “scelte di buongusto” a proposito della televisione in generale, ed in particolare dei programmi della De Filippi, è come parlare di castità in un bordello.

sparviero51

Lun, 10/04/2017 - 10:06

IL TRIONFO DELLA " MONNEZZA " !!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 10/04/2017 - 10:22

è duro ammetterlo , ma l'italia è sotto scacco del berlusconismo(l'ho sempre votato , ora non più)del renzismo che è simile al berlusconismo , basta quardare i nani e le ballerine che gli girano intorno,il de filippismo , il d'ursismo , l'isolismo e addirittura il costanzismo e si capisce per che l'islamismo si sta appropiando dell'italia e dell'europa .

chebarba

Lun, 10/04/2017 - 10:34

scontro tra titani, davvero quando per l'auditel si combatte in termini di qualità.... evviva come si spendono i soldi pubblici

Silvio B Parodi

Lun, 10/04/2017 - 13:27

dite quello che volete, ma ho notato che: dove c'e' la Selvaggia Lucarelli, c'e udience, forse perche' e' bella o perche' e' intelligente, o simpatica??? o tutte e tre le qualita'!!!!!????

montenotte

Lun, 10/04/2017 - 17:44

Credo che la grandissima Maria De Filippi, che ammiro tantissimo, questa volta abbia commesso un grave errore a dare a uno come Morgan, provocatore nato sia verso il pubblico che avversari, le responsabilità di una squadra di ragazzi. L'anno scorso con Emma era un'altra cosa. A volte mi domando perchè a forza bisogna essere masochisti.Quest'anno mi danno fastidio i logorroici discorsi di Morgan pertanto spesso faccio zapping.