Barbara d’Urso denuncia un profilo fake e svela: "Dietro c’era un giornalista"

Barbara d'Urso, che tempo fa aveva sporto denuncia contro ignoti per un profilo fake che la denigrava in maniera insistente, ha scoperto che dietro quell'account si nascondeva un giornalista

Dai suoi profili social, Barbara d’Urso ha raccontato quanto accaduto nelle ultime ore in seguito alla denuncia sporta contro un hater che si nascondeva dietro un profilo social fake.

Dopo un lungo periodo durante il quale ha dovuto sopportare insulti e commenti denigratori nei suoi confronti e in quelli dei suoi figli procurandole notevole paura e ansia, la d’Urso ha deciso di affidare tutto alla polizia postale arrivando, nelle ultime ore, a conoscere chi si nascondeva dietro quel falso profilo creato per offenderla. "Per circa un anno e mezzo c'è stato un profilo anonimo che aveva preso il mio nome cambiando due vocali che, quotidianamente, più volte al giorno, pubblicava post molto molto insultanti e aggressivi scatenando poi l'odio contro di me, contro i miei figli e contro la mia famiglia. Ad un certo punto, vista l'insistenza, dopo mesi e mesi, ho iniziato ad allarmarmi e a dire: 'Ma chi c'è dietro questo profilò così tanto ossessionato da me?'. Così ho fatto una denuncia contro ignoti – ha raccontato il volto di Canale 5 attraverso i social - .La polizia postale, che ringrazio, ha fatto le indagini. Così è stato scoperto che collegato, anche telefonicamente, con il proprietario del profilo, e che collaborava con questo profilo, c’era un giornalista di cui non mi interessa fare il nome".

"La polizia ha interrogato questo giornalista ed ha scoperto che questo giornalista dava dei suggerimenti, dei consigli, delle esortazioni anche molto precise. Addirittura in un messaggio, che è messo agli atti che hanno i miei avvocati, mandato dal telefonino del giornalista c’è scritto: ‘Un bacio e ti voglio bene, continua come stai facendo se ti fa divertire e ti fa piacere. Se non ti diverte non ha più senso, però fallo anche per me. Vai avanti anche per me’ – ha continuato a raccontare la d’Urso - . Se io avessi saputo che dietro tutto questo c’era il giornalista io non mi sarei allarmata e non avrei fatto la denuncia contro ignoti assolutamente inutile. Bastava dirlo, avere un po’ di coraggio, e finiva lì".

Peraltro, a tutti quelli che hanno approfittato di questa situazione per venirmi contro come sempre, vedete, le cose non sono sempre come ve le raccontano – ha concluso lei - . A meno che voi non pensiate che sia deontologicamente corretto nascondersi dietro un profilo anonimo”.

Commenti

winning

Gio, 17/10/2019 - 16:08

Caspita il challenger le fa un baffo!!!