Barbara d'Urso ultima stakanovista della tv, per lei una stagione di successi

Fisico bombastico, sorriso sempre acceso e passione travolgente: Barbara d'Urso è la più presenzialista delle conduttrici, vera stakanovista che nell'ultima stagione si è divisa tra Roma e Milano per condurre con successo 4 programmi in diretta contemporaneamente

4 programmi in contemporanea, 5 se si considera la Dottoressa Giò a gennaio, oltre 1000 minuti di diretta a settimana. "Dolceamaro", la hit degli anni Ottanta riproposta in versione aggiornata insieme a Cristiano Malgioglio che è diventato uno dei tormentoni dell'estate 2019. Barbara d'Urso ha chiuso mercoledì la sua stagione da Guinnes dei Primati, che l'ha vista trionfare in prima serata con il Grande Fratello ma, soprattutto, con Live – Non è la d'Urso.

Per più di due mesi ha fatto la spola tra Milano e Roma, decine di treni presi di corsa dopo le dirette, al mattino presto senza dormire, pur di farsi trovare pronta all'appuntamento con i suoi fidati telespettatori. 3 studi per 4 programmi, tutti molto distanti tra loro. Tutti sanno che il quartier generale della d'Urso è il CPTV di Cologno Monzese ed è da qui che super Barbara durante la stagione ha condotto Pomeriggio5 e Domenica Live. Il Grande Fratello, come tradizione, è andato regolarmente in onda dal centro produzioni di Cinecittà a Roma mentre Live – Non è la d'Urso ha utilizzato gli studi di Telelombardia a Milano – Bovisa, periferia ovest della città. Gli spostamenti rapidissimi tra gli studi milanesi, situati quasi agli antipodi della metropoli, hanno indotto qualcuno a pensare che la d'Urso nell'ultimo anno abbia conquistato il dono dell'ubiquità. Il segreto di Barbara, invece, è tutto nel rigore. Tempi contingentati, perfetta organizzazione ma, soprattutto, grande passione per il suo lavoro. Se la passione si misurasse al chilo, Barbara d'Urso sarebbe la “donna cannone” della televisione italiana, scagliata a tutta forza alla conquista di un successo dopo l'altro. È l'ultima stakanovista della televisione italiana, il “soldato Mediaset” come lei stessa ama definirsi. Tutti i giorni si alza alle 6.30, arriva in azienda entro le 9 del mattino solo dopo aver preso lezioni di danza o di pilates. Rigore assoluto anche nella sua vita privata lontano dalle telecamere, una scelta dovuta per mantenere la forma fisica incredibile che sfoggia in televisione. Ha avuto l'ardire di indossare spesso gli abiti vintage già messi 20 anni fa, il risultato? Le stavano perfettamente, forse meglio rispetto al passato. Vedere per credere. È una delle donne più belle della televisione e nonostante abbia superato da poco i 60 anni continua a essere più desiderabile di moltissime due colleghe 30enni o 40anni senza essere mai ricorsa all'aiuto del chirurgo. Le sue giornate sono scandite da una serie infinita di riunioni per ogni programma, da incontri e da prove costumi. Poi c'è la diretta quotidiana di Pomeriggio5 e subito dopo altre riunioni e altre prove abiti. Barbara d'Urso non varca mai i cancelli di Mediaset prima delle 21. Chiunque altro tornerebbe a casa a riposare ma lei no, esce e si diverte con gli amici di sempre, nessuno dei quali fa parte del mondo televisivo. Si scatena fino a tarda notte, ama ballare e frequenta le balere di Milano dove può divertirsi con la massima semplicità e tornare Carmelita. Balla con i “giovincelli” over 70, concede a tutti un ballo con lei e non perde mai il sorriso.

A differenza di altre colleghe, non c'è sfida che la d'Urso non abbia raccolto da quando - nel lontano 2002 - Piersilvio Berlusconi l'ha blindata con un contratto in esclusiva affidandole la conduzione della terza edizione del Grande Fratello. Conduce e scrive i suoi programmi in stretta collaborazione con Ivan Roncalli, giovane e geniale braccio destro in ogni sua avventura. Una piccola squadra di grandi menti, che lavora con tanto entusiasmo e con pochi mezzi per regalare successi all'azienda. Barbara ha alle spalle più di 40 anni di carriera ma non è ancora stanca di sporcarsi le mani, di sperimentare e di buttarsi in nuove avventure, magari anche rischiose. È quello che è successo con Live – Non è la d'Urso, il programma per il quale ha scelto di sacrificare parte di Domenica Live. Barbara e Roncalli hanno scritto da zero il format, l'hanno inventato e costruito puntata dopo puntata fino a renderlo il piccolo “miracolo” della stagione appena conclusa. Live è cresciuto in maniera costante, appassionando sempre più pubblico alle sue dinamiche e vicende ed è stato uno dei migliori esordi europei di quest'anno. Prima di cominciare, l'azienda ha posto come obiettivo il 12% di share ma Barbara d'Urso è riuscita a portare Live ben oltre questo traguardo, raggiungendo il 20% e chiudendo con una media stagionale oltre il 16%. Un grandissimo successo che si aggiunge a quello del Grande Fratello 16, di Pomeriggio5 e di Domenica Live, colonne portanti del day-time della rete ammiraglia Mediaset.

Mai un cedimento, mai un segno di stanchezza per Barbara d'Urso nonostante i ritmi incalzanti e insostenibili per gran parte degli esseri umani. Nessun altro al mondo prima di lei aveva mai nemmeno provato a condurre 4 programmi in diretta contemporaneamente, per di più da due città diverse. Lei non solo ci ha provato ma ci è riuscita con successo, senza mai perdere il sorriso e la vitalità che l'hanno resa così amata dagli italiani. Per molti è una presenza familiare, una compagnia piacevole con cui trascorrere i pomeriggi e le serate. Con oltre 2,2 milioni di seguaci anche sui social, detrattori e odiatori non le mancano di certo ma Barbara d'Urso non ne fa un problema ma, anzi, rivolge loro pensieri positivi. Oggi più che mai sembra che Canale5 non possa prescindere dalla d'Urso, punta di diamante della stagione appena conclusa e di quella che si aprirà a settembre. In chiusura di ogni programma lei ringrazia il suo pubblico “col cuore” dimostrando grandissima umiltà e sono rari i conduttori che sono riusciti a creare un rapporto di così stretta simbiosi, segno che questa grandissima donna di televisione ha davvero quel qualcosa in più che la contraddistingue e la fa amare dal grande pubblico. Adesso la aspettano due mesi lontana dalla tv ma, chi la conosce un po', è pronto a giurare che non si fermerà nemmeno adesso, che continuerà a lavorare progettando la nuova stagione che la vedrà nuovamente protagonista dei palinsesti Mediaset.

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 25/06/2019 - 11:42

Un elogio andrebbe fatto al tecnico delle luci

19gig50

Mer, 26/06/2019 - 20:33

speriamo di non vederla più!!