Il figlio di Riina a Porta a Porta: sinistra all'assalto di Bruno Vespa

Salvo Riina parla per la prima volta in televisione. Levata di scudi tra i dem. La Bindi: "Porta a Porta è il salotto del negazionismo della mafia". E il renziano Guelfo Guelfi, membro del Cda Rai, avverte Vespa: "Rivedremo il tuo contratto"

Salvo Riina parla per la prima volta in televisione. Lo ha intervistato a Padova Bruno Vespa per la puntata di Porta a Porta che andrà in onda stasera. L'intervista al figlio di Totò Riina ha creato un malumore senza precendenti tra le fila del Partito democratico. Il primo a infiammare la polemica è stato Michele Anzaldi che ha chiesto al direttore Antonio Campo Dall'Orto e alla presidente Monica Maggioni di presentarsi in Vigilanza Rai per "spiegare come sia possibile che il servizio pubblico si presti a queste operazioni". Ma a mettere il carico da novanta è il presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, che minaccia un intervento qualora l'intervista dovesse andare in onda.

Nell'intervista rilasciata a Vespa, Riina ricorda i sedici anni accanto al padre latitante, l'immagine di Totò Riina dinanzi al televisore che trasmetteva le stragi di Capaci e via D'Amelio, i silenzi in una famiglia che sapeva e non parlava. Si rifiuta, invece, di rispondere alle domande del giornalista su Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e, nonostante i ripetuti inviti, non ha voluto prendere le distanze dai molti delitti del padre. L'intervista sarà commentata in studio da Antonio Emanuele Schifani, figlio di uno degli agenti della scorta di Falcone, da Giuseppe Enrico Di Trapani del Comitato "Addiopizzo", da Luigi Li Gotti, difensore di Buscetta e di Brusca e dal giornalista Felice Cavallaro. Ancor prima che vada in onda, però, l'intervista ha scatenato i dem che pretendono da Vespa un passo indietro. "Mi auguro che in Rai ci sia un ripensamento", ha tuonato la Bindi accusando Porta a Porta di "essere il salotto del negazionismo della mafia". Ripensamento che Vespa non avrà. "Perché non dovrebbe andare in onda?", ha replicato seccato.

Se questa sera l'intervista al figlio di Totò Riina dovesse andare in onda, la Bindi chiederà all'Ufficio di Presidenza di convocare in Commissione la Maggioni e Campo Dall'Orto. Il renziano Guelfo Guelfi, membro del Cda Rai, ha già fatto sapere all'Huffington Post che "il contratto di Vespa sarà rivisto". Il presidente del Senato Pietro Grasso ha subito fatto sapere che non guarderà la puntata: "Non mi interessa se le mani di Riina accarezzavano i figli, sono le stesse macchiate di sangue innocente". Pier Luigi Bersani, che era stato invitato in studio, ha fatto di più annullando all'ultimo minuto la propria partecipazione al talk show. Durissima anche la presa di posizione del presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, e del segretario dell'Usigrai, Vittorio Di Trapani, che hanno accusato Vespa di trasformare la trasmissione nel "salotto di famiglie criminali". Di tutt'altro avviso, invece, Arturo Diaconale, consigliere di amministrazione Rai: "io prima di tutto sono un giornalista e quindi considero l'intervista al figlio di Riina uno scoop giornalistico".

Già nei mesi scorsi Porta a Porta era stata al centro delle polemiche per una puntata in cui erano stati ospitati Vera e Vittorino Casamonica, figlia e nipote di Vittorio Casamonica, i cui funerali show il 20 agosto, a Roma, avevano provocato molte critiche. Dopo quella puntata era stato convocato per una audizione in Commissione Antimafia prima il direttore di Rai Uno Giancarlo Leone. Le reazioni avevano spinto la rete a garantire uno spazio "risarcitorio" in una successiva puntata, aperta con l'intervista all'allora assessore alla Legalità del Comune di Roma, Alfonso Sabella.

Commenti

entropy

Mer, 06/04/2016 - 13:35

Ha ragione. Il PD è come la SIAE: ha i diritti per i pregiudicati.

Fjr

Mer, 06/04/2016 - 13:38

Nessuno nega che la mafia esista o sia mai esistita, diverso è' negare che la mafia abbia mai fatto affari con lo stato,

Vera_Destra

Mer, 06/04/2016 - 13:42

Sto con il Vespone e il suo diritto di intervistare chi gli pare e come gli pare, senza nessuna interferenza da parte della politica. La vergogna non è l'intervista al figlio del mafioso, ma questo continua pretesa di dettare la linea editoriale della Rai da parte di tutti gli schieramenti (grillini inclusi). Bisognerebbe lanciare una campagna per la CHIUSURA (a sprangate) della Commissione di Vigilanza Rai, la longa manus dei partiti sul servizio pubblico. I partiti di tutto si devono occupare tranne che di quello che dicono / fanno i giornalisti.

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Mer, 06/04/2016 - 13:51

Minacce, Intimidazioni. Ma che siamo in turchia e non me ne sono accorto?

kkkkkarlo

Mer, 06/04/2016 - 13:55

sono anni, ormai, che la trasmissione di Vespa non detiene nessuna delle caratteristiche del "servizio pubblico"; in un momento nel quale, con le nuove regole, la spesa del canone è quanto mai pressante, non capisco cosa aspetti la Rai per liberarsi definitivamente di questa inutile parodia

agosvac

Mer, 06/04/2016 - 14:04

Non si riesce a capire quali timori debba avere un alto esponente del Pd, che è anche presidente dell'antimafia, di un'intervista del figlio di uno dei capi mafia. Non si tratta certamente di "legittimare" la mafia, ma solo di far luce su alcuni punti dubbi sui fatti degli ultimi decenni. Molti italiani potrebbero essere interessati ad un'intervista di questo genere, almeno quegli italiani del tutto esenti da eventuali interessi politici!! Francamente questo intervento della signora bindi mi fa sorgere qualche dubbio.

chebruttaroba

Mer, 06/04/2016 - 14:24

Il problema di Vespa è il non essere ancora allineato a Renzi e Renziani. La stessa intervista sarebbe andata bene se fatta da un amico del Clan.

marygio

Mer, 06/04/2016 - 14:31

vuoi mettere santoro che intervistava ciancimo junior....quello si era..... servizio pubblico. non hanno vergogna

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 06/04/2016 - 14:32

L'Ordine dei Giornalisti non tuona contro il tentativo di mettere il bavaglio alla libertà di stampa?

Italianoinpanama

Mer, 06/04/2016 - 14:51

viva la liberta!!

blackindustry

Mer, 06/04/2016 - 14:55

Ma certo, bisogna bloccare l'intervista, non sia mai che salti fuori l'accordo Stato-Mafia in via ufficiale, proprio ora che ormai il Napoletano ha fatto distruggere le prove...

veromario

Mer, 06/04/2016 - 15:01

è la prima volta in vita mia; ma mi tocca dare ragione alla Bindi.

stesicoro

Mer, 06/04/2016 - 15:14

marygio (14.31): il suo mi sembra davvero un ottimo commento!

Maria1952

Mer, 06/04/2016 - 15:35

non credo che il figlio di Riina sia poi tanto peggiore dei politici che infestano tutti i giorni la tv

ex d.c.

Mer, 06/04/2016 - 15:36

Passi l'intervista a Riina ma evitiamo l'intervento televisivo della Bindi che non possiamo proprio più sopportare

Italiano_medio

Mer, 06/04/2016 - 15:42

Sinceramente non capisco qual'è il problema. Ormai in TV abbiamo visto di tutti i colori. La sinistra vuole integrare addirittura i musulmani e poi ... Magari esce fuori qualche verità utile alla magistratura.

antipifferaio

Mer, 06/04/2016 - 16:36

Cos'è...ha PAURA CHE il boss POSSA "PARLARE"................

Beaufou

Mer, 06/04/2016 - 16:49

Òspio, Vespa, occhio, occhio! Se ti azzanna quella lì non ti molla più, la commissione antimafia funziona egregiamente solo con la televisione, ormai, tutti gli altri non sanno manco che esista. E poi ci guadagna magari, la Bindi, un inopinato passaggio sul piccolo schermo...Eheheh, non è mica la Boschi, lei.

Luigi Fassone

Mer, 06/04/2016 - 16:54

Datece i Riina con le due "i" ma risparmiatece la Bindi,anch'essa con le due "i". Pietà !

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 06/04/2016 - 17:09

LA BINDI E LA SUA BANDA DI COMUNISTI NON HANNO ANCORA CAPITO CHE VESPA E' UN GIORNALISTA E QUINDI FA SEMPLICEMENTE IL SUO LAVORO.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 06/04/2016 - 17:17

Certo che durante i governi di Berlusconi avere il figlio di Ciancimino nella trasmissione di Santo-Oro era atto dovuto e cosa buona e giusta, purché si parlasse contro il premier e i suoi fedelissimi come Dell'Utri. Ora che Vespa intervista il figlio di Riina, che porterebbe di fronte all'opinione pubblica un po di visibilità, almeno ci auguriamo, su quello che è stato tra Stato e mafia si grida allo scandalo. Signora Bindi, abbiamo bisogno di sapere perciò ben vengano queste interviste se servono a capire e far conoscere un pizzico di verità su pagine oscure del nostro recente passato. Il bavaglio è da paesi sotto regime. Complimenti a Vespa, mai banale e sempre intelligente nei suoi programmi.

Fjr

Mer, 06/04/2016 - 17:39

Con questa direi che dopo la Vespa resta solo il Ciao

frabelli1

Mer, 06/04/2016 - 17:42

Se non dovesse andare in onda vuol dire che i Italia libertà è solo un aggettivo usato a sproposito dalla sinistra per utilizzarlo a suo piacere. La libertà di stampa, di parola, di espressione devono essere concesse a tutti purché questa libertà non arrechi danno o offesa a qualcuno.

kallen1

Mer, 06/04/2016 - 17:45

Dott. Vespa è ora che Lei si renda conto che deve essere muto ed allineato! Ha già sentito questa frase? Altrimenti, se non lo farà, la costringeranno a cambiare Editore... ha già in mente qualcuno?

canaletto

Mer, 06/04/2016 - 17:46

CHE LURIDA POLITICA CHE LURIDI PIDIOTI. DOVE E' LA LIBERTA' DEI GIORNALISTI????? E DELL'INFORMAZIONE???????? PERO SE LO FANNO LORO TUTTO VA BENE E SE LA DESTRA LI CRITICA ALLORA SONO FASCISTI

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 06/04/2016 - 17:46

ma basta con questi "feudatari" della Rai...basta con porta a porta, ballarò, 7 e mezzo, che tempo che fà...tutte vetrine per la classe politica di magnaccioni, quelli per cui mantegono la RAI PUBBLICA, perchè garantiscono le PASSERELLE da dx a sx....CHIUDETE TUTTO

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 06/04/2016 - 17:47

Intervistano cani e porci, insultano pesantemente gli avversari, fanno disegnini insolenti e, se gli intervistatori ed intervistati, sono di sinistra, nessuna rimostranza. Siccome Vespa di sinistra non é, le comari isteriche sbrodolano indignazione a senso unico. Sopratutto maga magó bindi.

vince50_19

Mer, 06/04/2016 - 17:53

Vogliamo la Boschi tutte le sere da Vespaaaaaaaaaa .. ahahahahaha ..

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 06/04/2016 - 17:55

Ma come....hanno eretto un monumento a GIULIANI e si preoccupano di ascoltare il figlio di un boss? Se i figli NON devono portare la colpa dei Padri.......perchè tanto scalpore????

lorenzovan

Mer, 06/04/2016 - 18:04

certo cari chiquitas che per arrivare a difendere la trasmissione di vespa siete messi proprio male!!!!!! vi meritate un plastico della casa di cogne...lololol

guardiano

Mer, 06/04/2016 - 18:07

Non vogliono far trasmettere porta a porta perchè Vespa intervista il figlio di riina? non immaginavo di avere erdogan anche in italia, la rai sperperatrice di danaro del contribuente va CHIUSA senza SE e senza MA.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 06/04/2016 - 18:17

---il fatto è che in questa intervista di mafia e di capirne di più dei suoi intrecci non si parla affatto--ogni volta che il giornalista tenta di far dir qualcosa a riina junior lui svicola e dice che di mafia non vuol parlare e non dà della mafia nessun giudizio --quindi in pratica neppure se ne dissocia--l'intervista verte sul rapporto padre figlio dove il riina junior tenta addirittura di fare un santino del padre---questo è giornalismo? no-questo è un insulto ai morti delle stragi--oltretutto è in uscita il libro di riina junior che parla del suo rapporto col padre--occorre fargli questa marchetta gigante con i soldi della rai e quindi nostri?-- come al solito i destri non arrivano a capire certe cose---hasta siempre

MEFEL68

Mer, 06/04/2016 - 18:26

Mi ero meravigliato che ancora Vespa venisse "sopportato" dal PD. Ero sicuro che prima o poi qualcuno si accorgesse del "corpo estraneo" nella TV di regime. Però Vespa, con questa trovata di Riina, gli ha offerto il fianco e gli ha facilitato il compito.

Anonimo (non verificato)

Pinozzo

Mer, 06/04/2016 - 18:39

Boh, io non l'avrei guardato comunque, ma se il suo scopo e' di rendere piu' umana la figura paterna, mi sembra giusto che gli venga negato un palco come quello di vespa per dire le sue str***ate. Chiaramente i bananas stanno dalla parte dei mafiosi, no surprises.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 06/04/2016 - 18:44

Riina no ,Soffri Adriano si, Cassa Monica no ,Abbatelo Nicola si , per non dimenticare Toni Negri e Sergio D'Elia parlamentari in appoggio a governi di sinistra ....... Perché??

coccolino

Mer, 06/04/2016 - 19:04

NON VEDO IL PROBLEMA, C'E' COSI' SPESSO renzi.....

Pinozzo

Mer, 06/04/2016 - 19:07

EVvai bananas, tutti a difendere i mafiosi adesso! Siete proprio messi male.

lorenzovan

Mer, 06/04/2016 - 19:07

rapax...sapessi come sono d'accordo con te!!!|||| tu canaletto invece sei sempre piu' bimbominkia...lololololol

lorenzovan

Mer, 06/04/2016 - 19:08

vince...sottoscrivoooooooooooooooo,,,ma la vogliamo..."nature"...

lorenzovan

Mer, 06/04/2016 - 19:10

ottimoe abbondante...dimenticate altra volta le pastigliette?'' vedi poi cosa ti succede!!! sbarelli che neanche un gozzo col mare mosso...he he he

Gius1

Mer, 06/04/2016 - 19:24

fate la scelta chi puo´parlare e chi no ? la paura del pidi´. avete degli scheletri nell´armadio ?

Felice48

Mer, 06/04/2016 - 19:28

Alla faccia della pluralità. Tutti possono esprime le proprie idee, purche non contrarie alla sinistra. Questa è censura e abuso di potere.

odifrep

Mer, 06/04/2016 - 19:29

Cosa temono i sinistrati di sinistra, che il Riina jr. possa svelare qualche loro arcano? No, semmai vuol far sapere al tifoso della Fiorentina, che suo padre Totò o curto, desidera faccia presto rientro a casa.

Cheyenne

Mer, 06/04/2016 - 19:36

mi associo al commento di entropy ha sintetizzato in poche parole lo stato attuale dell'italia

Ritratto di AAAcercaNsi.

AAAcercaNsi.

Mer, 06/04/2016 - 19:36

a mammasantissima rai riina gioca in casa

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 06/04/2016 - 19:36

entropy Mi hai preceduto nel commento ;-)

Ora

Mer, 06/04/2016 - 19:40

Io non sono del PD e nemmeno di sinistra mi fa schifo a prescindere.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 06/04/2016 - 19:46

ma quanta ipocrisia nel PD! per il funerale di casamonica, hanno fatto un corteo, sono stati deviati i percorsi, hanno partecipato pure al dibattito tv, ma per riina no! strano, guarda caso.... :-) come mai hanno da criticare tanto sulla mafia? oppure hanno da nascondere? :-) o da fastidio dover guardare in faccia la realtà? :-) ridicoli e patetici i commenti dei cre.tini di sinistra! come quelli di PINOZZO, LORENZAVANLOLOLOLOLOLOLOLLO LA PORTOGHESUCCIA, ecc

fft

Mer, 06/04/2016 - 20:51

Elkid, ammiro sempre i tuoi tentativi.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 06/04/2016 - 23:34

Per la prima volta non mi trovo d'accordo con Vespa. A QUEL FIGLIO DI MAFIOSO È STATA DATA LA POSSIBILITÀ DI NON RINNEGARE PUBBLICAMENTE LE ATROCITÀ COMMESSE DALLA MAFIA. Esattamente come a tutti quei musulmani che dichiarandosi "moderati" non hanno mai condannato la tragedia delle Twin Towers di New York. COS'È DIVENTATA LA TV PUBBLICA? LA CASSA DI RISONANZA DEI CRIMINALI E DEI LORO SOSTENITORI?

Ritratto di ilmax

ilmax

Gio, 07/04/2016 - 00:06

ma Mafia Capitale chi l'ha creata?