Giallo su Britney Spears: è lei a scrivere sui social?

A Britney Spears sarebbe stato sequestrato lo smartphone. Ma chi sta scrivendo sui suoi profili social?

Continua a far parlare di sé Britney Spears, recentemente dimessa da una clinica psichiatrica presso cui è stata in cura per 30 giorni. La cantante 37enne si era a quanto pare rifiutata di assumere degli psicofarmaci prescritti per la sua salute mentale. Così, di comune accordo con il padre nonché suo conservatore legale, Jamie Spears, la "pop princess" avrebbe deciso di farsi ricoverare.

Secondo quanto ripreso sui social da 'Bitchy F' ed alcuni utenti della rete, il sito-web "TMZ" ha riportato che Britney non ha più uno smartphone con accesso ad Internet, ma solo un semplice cellulare per le chiamate. "Questo perché, una settimana fa, è stata beccata alla guida con uno smartphone e le hanno sequestrato il dispositivo. Per via di quello che potrebbe fare, se avesse accesso a Internet, Britney non ha più uno smartphone- fa sapere la la fonte-. Britney vuole libertà e si sta facendo aiutare da sua madre Lynne per ottenerla. C’è un conflitto di vecchia data tra i genitori, Lynne e Jamie".

Dopo essere stata dimessa dal suo ultimo ricovero psichiatrico, sui suoi profili social sono stati pubblicati dei nuovi post, che in molti sospettano siano stati in realtà condivisi da parte del team-management di Britney Spears.

Britney Spears, il 10 maggio si terrà la nuova udienza

Secondo gli utimi dettagli forniti da "TMZ", le condizioni psicologiche di Britney Spears non sarebbero così positive come si pensa. La madre della "Santa di Las Vegas", intenderebbe intervenire in aiuto della figlia e popstar Britney. Per la Spears, il prossimo 10 maggio si terrà una nuova udienza sulla sua "conservatorship" , la sentenza con cui la Corte ha delegato al padre, Jamie Spears, il ruolo di conservatore legale della cantante, che non può agire pienamente secondo la propria volontà.

Se da una parte la fonte "TMZ" riferisce che il padre Jamie, in qualità di conservatore della "principessa del pop" da almeno 11 anni, le abbia salvato la vita controllandola assiduamente, dall'altra parte la madre vorrebbe intervenire legalmente, per aiutare la figlia a trovare per lei la cura più giusta di psicofarmaci. Lynne avrebbe deciso quindi di battersi affinché venga riconosciuta alla figlia la piena capacità di agire.

Intanto, i fan di Britney Spears continuano a manifestare in massa con l'hashtag "Free Britney", "Liberate Britney", un movimento social sostenuto anche dai like di Lynne.

Segui già la nuova pagina di gossip de il Giornale.it su Facebook?

I don’t even know where to start with this, because this is so tough for me to say. I will not be performing my new show Domination. I’ve been looking forward to this show and seeing all of you this year, so doing this breaks my heart. However, it’s important to always put your family first… and that’s the decision I had to make. A couple of months ago, my father was hospitalized and almost died. We’re all so grateful that he came out of it alive, but he still has a long road ahead of him. I had to make the difficult decision to put my full focus and energy on my family at this time. I hope you all can understand. More information on ticket refunds is available on britneyspears.com. I appreciate your prayers and support for my family during this time. Thank you, and love you all… always.

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears) in data:

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears) in data:

Couldn't make up mind... hair up or down???

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears) in data: