Il campione Niccolò Pagani si ritira da L'Eredità: "Il mio posto è con i miei studenti"

Un gesto nobile come pochi se ne vedono in televisione quello fatto da Niccolò Pagani, il super campione de L'Eredità che ha deciso di lasciare il gioco per tornare dai suoi studenti e proseguire la missione dell'insegnamento

Ci sono colpi di scena che, oltre a lasciare in bocca il gusto della sorpresa, scaldano il cuore per la loro unicità. È il caso del ritiro di Niccolò Pagani dal game show L'Eredità, uno dei capisaldi del palinsesto di Rai1. Il ragazzo, che di professione fa l'insegnante, ha deciso di rinunciare al gioco per tornare alla sua vita normale, con i suoi alunni. Dopo la semplicità di un coming out televisivo, L'Eredità ha regalato al suo pubblico un altro bello spaccato dei suoi concorrenti.

Un gesto raro il suo, che raramente si vede in televisione, dove sembra che spesso l'obiettivo sia quello di apparire, sopra ogni altra cosa. “Come professore sto tornando sulla strada maestra, quella prediletta. Il mio posto è là, tra i miei ragazzi: ogni mattina in prima linea nella missione quotidiana dell’educazione e dell’onestà. Dimostrando ai giovani, che la gentilezza vince sulla violenza, la cultura vince sull’ignoranza, il sorriso sconfigge la rabbia e l’ironia batte l’odio. Insegnando loro a non impugnare i coltelli, ma i libri, e a sostituire gli spintoni con gli abbracci”, ha detto con un filo d'emozione Niccolò Pagani, ricevendo l'ovazione del pubblico presente in studio.

Accanto a lui, durante questo annuncio, c'era Flavio Insinna, che ha descritto Pagani come una persona molto gentile. Dalle parole del giovane professione dai capelli lunghi si intuisce una grande passione per il suo lavoro, visto soprattutto come una missione necessaria per formare gli uomini e le donne di domani. “Questo è il compito preziosissimo e fragile della scuola e come ogni creatura fragile, anche la scuola va protetta e curata. Per questo starò sempre dalla parte di tutti quegli insegnanti, preparati e costanti, che ogni giorno con amore fanno questo mestiere. Grazie a tutti voi, quando in quella scuola tornerò, avrò una storia in più da raccontare ai miei studenti”, ha detto col sorriso Pagani.

Un lungo applauso ha accolto la fine del discorso del professore, al quale sono andati i ringraziamenti di Flavio Insinna e di tutto lo studio. Il pubblico presente nello studio de L'Eredità si è spontaneamente alzato per omaggiare Niccolò Pagani, che ha fatto un elegante inchino di ringraziamento prima di lasciare lo studio. Questi sono gli esempi che si dovrebbero vedere più spesso nella televisione pubblica, che ha dato spazio alle parole gentili ed emozionate di un giovane insegnante con la passione per il suo lavoro e nelle cui mani è ben riposto il futuro dei suoi studenti.

Commenti

maurizio-macold

Mer, 13/11/2019 - 14:09

Davvero una bella persona il professore Niccolo' Pagani. Per fortuna esistono ancora persone del suo genere, e sono davvero fortunati i suoi studenti.

Libero 38

Mer, 13/11/2019 - 16:16

La direzione della rai si dovrebbe vergognare di constringere a far pagare il canone rai a tutti gli italiani per poi mandare in onda una pagliacciata.

ilbelga

Mer, 13/11/2019 - 17:45

elegante, educato come pochi al giorno d'oggi...

Gufetta

Mer, 13/11/2019 - 21:18

"dai capelli lunghi si intuisce una grande passione per il suo lavoro" ???