A Cannes arriva "Love", il porno d'autore di Gaspar Noé

La storia è tra le più classiche ed erotiche: un triangolo amoroso (con Karl Glusman, Aomi Muyock e Klara Kristin). Raccontato senza nessun ordine narrativo densità di scene erotiche

Il porno d'autore in 3D. Era questa la proiezione più attesa del Festival di Cannes. Un prodotto ispirato a Youporn, il canale del porno spinto, per fare scandalo. E c'erano oltre tremila persone davanti al Grand Thetre Lumière per Love, il film scandaloso (solo in teoria) di Gaspar Noé, argentino trapiantato in Francia, già autore nel 2002 di Irréversible, pellicola resa famosa dalla scena di stupro di Monica Bellucci.

La storia è tra le più classiche ed erotiche: un triangolo amoroso (con Karl Glusman, Aomi Muyock e Klara Kristin). Raccontato senza nessun ordine narrativo densità di scene erotiche. Ma la pellicola ha deluso i critici. Scrive Variety: "Love piuttosto innocuo, per niente scioccante. Può sembrare sorprendente dirlo di un film che mostra un ravvicinato primo piano di un pene che eiacula in 3D verso il pubblico. Possiamo garantire, lo choc è veramente poca cosa». Non un grande riconoscimento per il regista che con Love ha voluto "riprodurre pienamente la passione di una giovane coppia in amore".