Caos di Meghan Markle: il padre cerca di coinvolgere la Regina

Il padre di Meghan Markle ha chiamato nuovamente in causa la Regina Elisabetta II, per chiedere una riappacificazione con la figlia: la Royal Family è infuriata ed esausta

Non sembrano esserci reazioni positive a seguito delle nuove dichiarazioni del padre di Meghan Markle.

Il Sun parla di "colloqui di crisi": la duchessa di Sussex pare stia tenendo continue riunioni con il suo staff, per discutere su come gestire la richiesta d'aiuto che Thomas Markle ha posto alla Regina Elisabetta II. In questi giorni, infatti, l'ex direttore dell'illuminazione a Hollywood si è rivolto direttamente alla sovrana nel corso di un'intervista, chiedendole di aiutarlo a riappacificarsi con la figlia, al momento è in dolce attesa. Non è la prima volta che l'uomo fa un appello del genere.

A quanto pare, delle fonti vicine a Kensington Palace hanno sottolineato come tutta la Royal Family - non solo la Regina quindi - sia "infuriata ed esausta" dopo oltre un anno di attacchi da parte di vari membri della famiglia Markle. Secondo la fonte, Elisabetta non è stata d'accordo con il modo in cui Meghan ha gestito la questione fin dall'inizio, tuttavia non avrebbe comunque voluto lasciarsi coinvolgere fino a questo livello. E a corte ci si preoccupa, perché Thomas ha promesso di continuare con le dichiarazioni pubbliche fino all'eventuale riappacificazione.

Intanto, il fratellastro della duchessa, Thomas Markle jr, sta cercando anche lui di riaprire un dialogo con l'ex attrice. E ha raccontato in un'intervista che le spedirà una cartolina personalizzata per gli auguri di Natale, in cui afferma di essere orgoglioso di lei e le chiede di poter riunire la famiglia in occasione del nuovo anno. Intanto Tyler Dooley, figlio di Thomas jr e quindi nipote di Meghan, ha affermato pubblicamente che crede che la zia sia in un certo senso soffocata dalla Royal Family.

La Regina e i suoi parenti vengono quindi attaccati da diversi fuochi, ma hanno comunque affrontato ben altre tempeste in passato.