Cate Blanchett: “Al #MeToo serve coraggio"

In una recente intervista Cate Blanchett alza il velo sul movimento de #Metoo che sta sconvolgendo l'industria di Hollywood

Cate Blanchett è una vera icona della Hollywood di oggi. Stilosa, bellissima, affabile e donna di grande cultura. In piena campagna promozionale per l’uscita di The House with Clock in its Walls, progetto di Eli Roth in arrivo nelle sale italiane dal prossimo 31 ottobre, l’attrice in un’intervista ha espresso il suo parere sul movimento del MeToo, di cui tra l’altro, è una tra le sostenitrici più attive.

“I cambiamenti hanno bisogno di tempo, coraggio e pazienza” rivela Cate Blanchett sulle pagine di YahooMovies, “il movimento sta facendo molto rumore, già qualcosa è cambiato all’interno dell’industria di Hollywood” continua. Lo scandalo che è scoppiato dopo le accuse rivolte al produttore Harvey Weinstein, hanno scoperchiato un vero e proprio vaso di Pandora nel mondo del cinema e, alla luce di tutto quello che è accaduto ad Asia Argento, il movimento non deve perdere la bussola e continuare per la sua strada. “Se avessi dei poteri magici, come il personaggio del mio ultimo film, donerei maggiore obbiettività alla faccenda” continua l’attrice, “più posti di lavoro, più diversificazione, più felicità. C’è molta diseguaglianza, molti gli abusi ingiustificati, e non solo nel mio settore. Si dovrebbe cambiare il mondo alla radice. Per questo dico che per il movimento ci vuole calma e pazienza.”

Le parole della Blachett sono semplici ma concise, e regalano veridicità ad un movimento che, negli ultimi tempi, è stato criticato e colpito da molti scandali ingiustificati. L’industria del cinema e il mondo sta cambiando, ma la strada è ancora lunga.

L’attrice intanto dopo il Festival di Venezia è attesa alla Kermesse romana che si svolgerà il prossimo mese di Ottobre.