Chris Martin: dal divorzio con Gwyneth Paltrow alla rinascita

Chris Martin ha usato la sofferenza che gli ha procurato il fallimento del suo matrimonio con Gwyneth Paltrow per crescere e maturare. Ma, anche avendo legalizzato il divorzio, il cantante non può fare a meno di rimanere una importante presenza nella vita della donna

Chris Martin, leader dei Coldplay, ha festeggiato ieri il suo trentanovesimo compleanno firmando finalmente le carte del divorzio da Gwyneth Paltrow, pronte da più di un anno. Sposati per quasi undici anni, per la coppia sembra che gli ultimi due siano stati una debacle.

Dalle interviste rilasciate nel tempo da entrambi emerge una costante nettissima che assomiglia tanto all’amore, anche se i due preferiscono definirla “affetto”; l’immaturità del cantante ha fatto saltare un rapporto che per l’attrice non avrebbe dovuto finire: è stato un fallimento traumatico per entrambi. Gwyneth Paltrow viene da una famiglia molto unita:“Vengo da una tribù di persone che continuano a rimanere sposate, i miei genitori lo sono stati fino alla morte di mio padre così io non ho mai avuto una cultura del divorzio e ho sempre nutrito grandi speranze per quello che la mia esistenza da sposata poteva essere. È stato molto difficile per me accettare di non essere in grado di rimanere con il padre dei miei bambini per tutta la vita. Ho dovuto rivalutare tutto quello che pensavo su di me, su di noi, e su ciò che ci stava succedendo”.

Dal canto suo l’ex marito ha ammesso che è stata colpa sua e che doveva cambiare: “Non posso parlare di crollo, è stata più la realizzazione del fatto che bisognava crescere. Qualche anno fa mi trovavo in un posto basso della mia vita, e mi sentivo terribilmente giù di morale e confuso, poi sono riuscito a capire cosa avevo sbagliato nel modo in cui guardavo e affrontavo la vita. Se non ti apri, non puoi apprezzare la meraviglia che hai dentro: puoi anche stare con una persona meravigliosa, ma i tuoi problemi non ti lasciano celebrare nel modo giusto la tua storia con lei. Ciò che è cambiato per me è che mi sono detto che non volevo vivere nella paura dell'amore, del rifiuto, del fallimento perché se non lasci entrare davvero l'amore, allora non puoi ricambiarlo”.

Malgrado la delusione e la malinconia, i due hanno mantenuto uno splendido rapporto e non solo per via dei due figli Apple di 11 anni e Moses di 9. Se non si sapesse che non sono più sposati, nessuno lo direbbe vedendoli così presenti l’uno per l’altra come quando la donna ha portato i figli all’ultimo Super Bowl per fargli vedere il padre che si esibiva durante l’Halftime show 50 con il gruppo prima e con i colleghi Bruno Mars e Beyoncé dopo. In precedenza avevano passato il giorno del Ringraziamento insieme e poi una breve vacanza.

“Io e Chris abbiamo lavorato dannatamente duro per arrivare a questo punto - ha confermato la Paltrow - e ora ci vediamo spessissimo e siamo molto, molto uniti, e questo è davvero bello perché in un certo senso credo sia il tipo di relazione che intendevamo avere e anche i ragazzi sono molto più felici. Chris è un ex marito incredibilmente buono e un padre meraviglioso”.

Nell’ambiente e tra i fans si fa molto il tifo per loro due e più di qualcuno si augura che dopo aver intrapreso questo cammino di crescita e consapevolezza la coppia possa ricomporsi perché, a tutti gli effetti, manca davvero poco.