Vieri ai microfoni di Radio 105. "Miami è casa, in Italia litigo con tutti"

Bobo Vieri torna in Italia per organizzare un torneo di footvolley. Per l'occasione ritorna in radio con l'amico Max Brigante tra chiacchiere, risate e qualche rivelazione sul futuro

C'è un fil rouge che collega tra loro Miami, Formentera, il calcio e il footvolley e si chiama Christian Vieri. Ospite di Radio 105, Bobo, soprannome con cui è conosciuto da tutti, ha parlato del rapporto con l'Italia, del suo lavoro e del futuro.

L'ex attaccante di Serie A è tornato in Italia per organizzare il "Bobo Summer Cup", un grande torneo di footvolley che si terrà a Cervia. Per l'occasione è stato ospite di Max Brigante a 105 Mi casa. "Sono tornato per poco, a Milano una settimana è lunghissima. A Miami sto bene, qua bestemmio e litigo con tutti". Vieri scherza insieme all'amico Brigante che gli chiede se al torneo di footvolley non teme di perdere. "Ma io sceglierò i più scarsi. Ognuno farà un video che verrà postato sulla pagina del torneo, chi prenderà più like accederà alla gara vera a e propria".

Si prospetta un estate bollente per Vieri: tra il torneo e la vacanza organizzata per Marco Borriello, vincitore della scommessa stipulata con l'amico (mettere a segno 15 gol stagionali). "Pago la scommessa, però non ho precisato il luogo . Le mete sono India, Bangladesh e Tazmania". Brigante incalza Vieri e gli fa firmare un contratto in cui si impegna a pagare le vacanze. Bobo chiude questo capitolo con un interrogativo: "Mi chiedo perchè Ventura non lo chiami in Nazionale?". Con Vieri in studio non si può non parlare di gossip. L'ex centravanti è felicemente fidanzato. "Max prima poi un figlio ci tocca - ammette Bobo -. E il matrimonio non è che...". Ma chi lo sa che la sua Yazzma non riesca a imbrigliarlo definitivamente. (Qui il video)