La confessione della Isoardi sulla sua adolescenza

La Isoardi si racconta: "Fino a 7 anni, mia mamma non mi tagliò mai i capelli. Alle elementari ero una specie di bambola con lunga chioma e occhioni”

"Fino a 7 anni, mia mamma non mi tagliò mai i capelli. Alle elementari ero una specie di bambola con lunga chioma e occhioni”. Elisa Isoardi, in una intervista al settimanale Gente, racconta la sua adolescenza e il suo rapporto con il suo corpo. "A 13 anni ho avuto un’implosione, anzi un’esplosione:tanti chili di troppo, occhiali da vista e un improbabile look a caschetto. I miei compagni mi prendevano in giro. Ne soffrivo, ma siccome sono orgogliosa non lo mostravo. L’unica che conosceva il mio disagio era mamma. Per lei, lo sport è sempre stata la panacea, così mi mandò ad un campus estivo di pallavolo. Quando venne a riprendermi quasi non mi riconosceva ero cresciuta, alta, snella, le forme iniziavano a vedersi. E, finalmente, sorridevo: avevo fatto pace con il mio corpo”.

Infine, la sua considerazione della bellezza: "Per me bella è Monica Bellucci, una affascinante è Anna Magnani. Irresistibile è chi riesce a combinare testa e corpo".