Corso intensivo di bon ton per Meghan Markle. Il suo "maestro" racconta la verità

Servire il the per inglesi è un'arte e, secondo le ultime indiscrezioni, Meghan Markle avrebbe seguito un corso intensivo per fare bella figura di fronte la Regina Elisabetta

Non è facile entrare a far parte di una famiglia reale. Lo sa bene Meghan Markle che, ancora oggi, stenta a trovare la sua dimensione fra i corridoi di Buckingham Palace. La neo duchessa di Sussex non è stata di certo ferma ad aspettare, anzi, ha studiato per cercare di essere quanto più regale possibile e fare una bella figura di fronte la Regina.

Come ha rivelato Vanity Fair, Meghan Markle avrebbe preso lezioni di bon ton e avrebbe chiesto esplicitamente l’aiuto di Edmund Fry. In America è un personaggio molto famoso. Nato in Inghilterra ma trasferitosi ad Hollywood, è il primo inglese che, fra le star e vip di oggi, ha fatto conoscere il fascino e le buone maniere del popolo anglosassone. E’ il fondatore della Rose Tree Cottage rea room. È una sala in cui si studia il bon ton e, soprattutto, dove si impara a servire il te. Si sa che per gli inglesi servire il te è come un’arte, un rito irrinunciabile e, proprio per questo motivo, la Markle si sarebbe rivolta all’esperto per non sbagliare nulla e per essere all’altezza della corte inglese. Oltre alle buone maniere, Meghan ha imparato, in poco meno di due ore, tutto il necessario su come preparare e sorseggiare il te. Da come impugnare la tazza a come riporre il cucchiaino, e come distinguere i piatti dolci e salati da accompagnare alla bevanda.

Ovviamente le lezioni di Meghan Markle sarebbero avvenute in grande segreto. Sarebbe stata la duchessa a prenotare il corso super-intenviso e lo avrebbe fatto persino sotto falso nome per non essere scoperta. Secondo quando è stato riportato da Edmund Fry, la Markle sarebbe stata molto soddisfatta delle lezioni, è da quel momento in poi che avrebbe sviluppata un grande amore per la terra inglese.

Commenti

timoty martin

Dom, 22/09/2019 - 14:50

Inutili i corsi, questa non cambierà ne imparerà mai niente.