"Un danno irreparabile". I Guns N’ Roses contro un birrificio del Colorado

La bande dei Guns N' Roses contro un birrificio del Colorado per danni di immagine e per violazione del marchio

Un accento può fare la differenza, almeno secondo quanto affermano i componenti dei Guns N’ Roses. La storica rock band formata da Axl Rose, Slash e Duff McKagan ha denunciato una fabbrica di birra del Colorado per violazione del marchio. La storia è stata riportata da La Repubblica.

La Oskar Blues ha chiamato la loro ultima bevanda "Guns N’ Rosè", sperando che un semplicissimo accento potesse ovviare alle diffide e alle richieste pervenute, in passato, da parte della band. Ma così non è stato perché ora il caso è finito di fronte lo stato della Corte della California. Si sostiene che i consumatori potrebbe essere confusi alla vista del prodotto e pensare che il nome sia nato da un accordo fra il birrificio e gli stessi Guns N’ Roses. Quando di fatto non c’è nessun tipo di accordo fra le parti.

Secondo quando è stato riportato dai legali della band "i miei assisti hanno subito un danno irreparabile per una birra che porta il loro stesso nome". Il birrificio è stato già diffidato a ritirare il prodotto dal marcato ma, come riportato i legali di Oskar Blues, la birra essendo già in commercio, sarà in vendita almeno fino al 2020. "I miei assisti non autorizzano a continuare a vendere prodotti che violano il marchio. La società sta lucrando sulla fama dei Guns N’ Roses", continua il legale

Il prodotto comunque non è una birra a tutti gli effetti. È al sapore di fico e fiori di ibisco. Il luppolo è solo un retrogusto.

Commenti

cgf

Mar, 14/05/2019 - 13:58

quindi una birra non solo fake nel marchio, anche nella composizione

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 14/05/2019 - 15:01

Un succo di frutta al fico! Questa sì che è una grande idea ... e quando un avventore si vede consegnare l'ordine dal cameriere risponde "Ma c'hai capito er fico so io! Portame na birra...".