David Datuna mangia Comedian, l'opera da 120mila dollari di Cattelan

Comedian è l'ultima opera di Maurizio Cattelan, venduta per 120.000 dollari all'Art Basel di Miami, dove David Datuna l'ha mangiata durante una performance artistica

L'ultima opera di Maurizio Cattelan ha scatenato non poche polemiche, come spesso accade quando si tratta dei lavori di uno degli artisti italiani contemporanei più stimati. Nelle ultime ore, però, l'opera originale è stata letteralmente mangiata da David Datuna, nel corso di una perfomance artistica.

Maurizio Cattelan è attualmente il più pagato artista italiano e la sua Comedian, l'ultima opera, è stata venduta all'Art Basel di Miami a 120.000 dollari. Il nome dell'opera si ispira a una celebre frase di una serie americana, Arrested Development, dove si fa notare che i ricchi non conoscono il costo di un oggetto comune come una banana. La grande polemica attorno all'installazione del genio padovano dell'arte nasce dalla sua apparente semplicità. Si tratta, infatti, di una banana attaccata al muro con dello scotch. Il frutto, rigorosamente vero, è stato acquistato per circa 30 centesimi di dollaro da Cattelan in un negozio di alimentari di Miami mentre l'adesivo è stato tagliato da un nastro qualunque dello studio dell'artista. Ha destato ilarità e sconcerto che per questo slancio d'arte che utilizza elementi così banali ci sia stato qualcuno disposto a spendere per 120.000 dollari ma, come si dice in questi casi, l'arte non è per tutti. L'esemplare esposto nella galleria Perrotin dell'Art Basel di Miami non è l'unico, perché ce ne sarebbero altri due, stando alle parole di Emmanuel Perrotin, CEO della galleria.

Sarebbe più appropriato parlare al passato, però, perché l'opera esposta nella galleria Perrotin non c'è più o, almeno, non esiste nella sua forma originaria. David Datuna, un altro esponente dell'arte contemporanea, ha mangiato la banana di Comedian nel corso di una perfomance artistica. L'ha fatto consapevolmente e non in segno di protesta nei confronti dell'artista italiano. Ha chiamato la sua perfomance Hungry Artist, ossia “artista affamato” e si è fatto riprendere mentre addentava con gusto la banana di Cattelan. “Posso mangiare la banana e il concetto di banana solo perché sono un artista anche io. Rispetto Cattelan, lo adoro. Ma io sono un artista che mangia un altro artista”, ha riferito l'uomo nel corso della sua perfomance, ovviamente ripresa.

David Datuna ha, quindi, deturpato l'opera di Maurizio Cattelan? Tecnicamente no. Infatti, quando Comedian è stata venduta, al certificato di autenticità dell'opera sono state allegate anche le istruzioni d'uso. Essendo composta di materiale degradabile, quest'opera dev'essere periodicamente rigenerata con una nuova banana, quando quella impiegata risulta ormai putrescente. Maurizio Cattelan ha, quindi, spostato il concetto d'arte non relegandolo all'oggetto ma alla sua idea, perché il senso di Comedian non è rappresentato dalla banana in sé ma dal suo concetto. Per questo motivo David Datuna non verrà denunciato.

Commenti
Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 08/12/2019 - 18:18

Se questa e' Arte allora siamo messi molto male.

sparviero51

Dom, 08/12/2019 - 18:18

QUESTI CAZZARI CHE PRENDONO PER IL CUXO L'UMANITÀ ANDREBBERO RINCHIUSI PER QUALCHE TEMPO IN QUALCHE CAMPO DI RIEDUCAZIONE DI UN REGIME COMUNISTA . LI' ,TROVEREBBERO ALTRO CHE BANANE !!!!!!!!!!!!!!

Scirocco

Dom, 08/12/2019 - 18:45

Si potrebbe vedere la foto di quel belinone che ha pagato 120.000 $$ per una vecchia banana attaccata con lo scotch? Mica per altro perché se vuole gli rifaccio per 100.000 euro la stessa opera, magari utilizzando una banana bella fresca, e poi con i soldi aiuto una scuola che ha bisogno di una piccola ristrutturazione.

frapito

Dom, 08/12/2019 - 20:14

Ormai il cervello è un semplice accessorio biodegradabile di arredo, fornibile soltanto su previa richiesta, utile soltanto per riempire un spazio vuoto.

cesare caini

Lun, 09/12/2019 - 08:39

Ma c'è ancora qualcuno che ci crede ?

cesare caini

Lun, 09/12/2019 - 08:40

Una volta l'arte costava perché valeva oggi vale perché costa !

schiacciarayban

Lun, 09/12/2019 - 09:49

Vorrei vedere in faccia quel piccio che ha sborsato 120.000 dollari! Ma dubito che esista, credo che anche questa sia una trovata per far parlare di sè, del gallerista, di quell'altro che se l'è mangiata ecc ecc.

er_sola

Lun, 09/12/2019 - 11:05

Ora capisco perchè esistono i pidioti, i grillini e le sardine!!