Demi Moore aggiunge sul suo stupro: "Mia madre pagata 500 dollari"

Demi Moore racconta altri momenti drammatici legati allo stupro subito in giovane età, una rivelazione contenuta nella biografia "Inside Out", in uscita il 24 settembre 2019

È una Demi Moore a cuore aperto, quella che si lascia andare a confidenze drammatiche con la conduttrice di "Good Morning America", Diane Sawyer: l'attrice, ospite del programma TV, racconta il ricordo devastante legato allo stupro subito in giovane età. Moore ha rivelato di esserse stata ceduta ad un pervertito che, dopo aver pagato sua madre la cifra di 500 dollari, ha abusato di lei. Un momento davvero straziante che l'ha segnata profondamente, all'interno di una prima parte della sua vita molto turbolenta, caratterizzata dalla presenza di due genitori vittime della dipendenza da alcolici. Demi ha raccolto tutta la sua storia all'interno del libro autobiografico "Inside Out", in uscita oggi 24 settembre 2019, parlando anche della madre che la costringeva ad accompagnarla al bar per farsi notare dagli uomini.

Fino all'evento dello stupro, avvenuto con una persona di loro conoscenza: un uomo più anziano che possedeva le chiavi del loro appartamento e che l'attrice trovò una notte nell'abitazione con la madre mentre faceva ritorno a casa. La Moore ha definito la violenza sia "uno stupro che un tradimento devastante", un ricordo psicologicamente straziante aggravato dai commenti dello stupratore che ha voluto calcare la mano chiedendole "come si sentiva ad essere sc****a dopo essere stata venduta per 500 dollari”. Memorie e sofferenze che hanno segnato tutta la sua esistenza, a partire da un'infanzia difficile aggravata dalla presenza di due genitori problematici, sempre pronti a cambiare casa, quartiere e città costringendola a vivere sempre on the road.

Alla domanda della conduttrice se si è mai sentiata sfruttata dalla madre, Demi ha negato, perché è certa che "non sia stata una scelta facile ma sicuramente è stata una decisione che l'ha messa in pericolo". L'attrice ha dovuto abbandonare subito giochi e spensieratezza quando, a soli dodici anni, ha dovuto togliere dalla bocca della madre le pillole che aveva assunto cercando di sucidarsi. Un'infanzia spezzata subito in una vita purtroppo ricca di sofferenze, nonostante i successi, con una serie di tradimenti subiti dai rispettivi ex mariti, la scelta di fare sesso a tre per non perdere Ashton Kutcher, l'aborto e la perdita di un figlio, la depressione e gli abusi di alcolici e medicine.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?