Desperate Housewives, Eva Longoria bullizzata da Teri Hatcher?

Non è un uomo ma una donna, nonchè una delle protagoniste del telefilm, la persona che Eva Longoria ha accusato di averla bullizzata per anni. E sui social si fa sempre più insistente il nome di Teri Hatcher

Questa volta il #metoo non c'entra. A bullizzare Eva Longoria sul set di “Desperate Housewives”, come denunciato dall’attrice, non sarebbe stato un collega, come in molti hanno pensato appena uscita la news, ma una collega, quindi una donna che era anche una delle protagoniste dello show della ABC andato in onda per 8 stagioni.

E adesso tutti sui social si stanno chiedendo di chi si tratti dato che Eva Longoria ha ringraziato pubblicamente Felicity Huffman di essere intervenuta un giorno in sua difesa e aver fatto smettere la bulla che comunque, come ha confermato a “Us Weekly” il creatore della serie, Marc Cherry, era “una delle star”, era “brusca e scortese con tutti” e ha sempre mostrato "grandi problemi comportamentali sul set”. Cherry è intervenuto perché da ieri era partita la gogna mediatica sui social contro i protagonisti maschili del serial, quando invece era “una donna la persona che per anni ha reso tossico l’ambiente sul set”.

Le protagoniste fisse del serial erano quattro: Teri Hatcher, Felicity Huffman, Marcia Cross ed Eva Longoria. Poi si aggiunse Nicollette Sheridan fino alla quinta stagione, quando il suo personaggio fu fatto uscire di scena con una morte violenta, mentre Vanessa Williams ha fatto la sua comparsa solo nelle ultime due stagioni.

Con Eva Longoria che ha praticamente assolto Felicity Huffman e intrattiene ottimi rapporti con Marcia Cross, a cui è molto vicina nella sua lotta contro un cancro al colon, nella rosa delle possibili bulle per i fan restano due nomi: Nicollette Sheridan perché nel telefilm muore e in genere questo è un espediente narrativo usato per allontanare dal set un attore ingestibile, e Teri Hatcher che nel serial interpretava il ruolo della dolce Susan Delfino.

Ma era poi davvero così “dolce” anche nella realtà? Se lo chiedono sempre più fan perché è proprio su di lei che si stanno addensando i maggiori sospetti dato che la Longoria ha parlato di “anni di soprusi” e il creatore della serie ha confermato che si tratta di una delle protagoniste e la Sheridan non era un personaggio così centrale.

Se il magazine "E!" ricorda che in uno shooting per "Vanity Fair" nel 2005 Marcia Cross rifiutò di posare accanto a Teri Hatcher e tra le due donne si dovette mettere Nicollette Sheridan, per i fan la prova maestra starebbe tutta in una puntata dello scorso aprile del “Jimmy Kimmel Show” con ospite Eva Longoria. A sei anni dalla fine dell’ultima stagione Kimmel le ha chiesto se fosse ancora amica delle altre protagoniste del telefilm e l’attrice ha risposto: “Siamo ottime amiche!”. Ma poi, alla domanda, “ma sei amica proprio di tutte?” ha prima riso nervosamente per poi dichiarare: “Diciamo al 99 per cento, ok?”, senza chiarire cosa intendesse.

Adesso, alla luce dell’accusa di bullismo lanciata da Eva Longoria contro una collega che per anni avrebbe reso impossibile a tutti la vita sul set, il sospetto che alludesse a Teri Hatcher si fa sempre più concreto.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?