Dieci film italiani come capolavori al MoMa di New York

Saranno delle vere e proprie opere d'arte. Tra pochi giorni entreranno a far parte del prestiogiosa library del Museum of Modern arts (MoMa)

New York Faranno parte della collezione permanente del MoMa del New York. Come vere opere d'arte. Sono del resto capolavori del cinema del nostro paese: dieci pellicole firmate da grandi registi italiani, da Garrone a Moretti, da Bellocchio a Crialese che, fra pochi giorni, entreranno a fare parte della prestigiosa library del Museum of Modern Art. I dieci titoli selezionati, tutti di autori contemporanei e premiati in Italia e all'estero, sono coprodotti da Rai Cinema. Si tratta del Racconto dei racconti di Matteo Garrone, Le Meraviglie di Alice Rohrwacher, Sacro Gra di Gianfranco Rosi, Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani, Terraferma di Emanuele Crialese, Gomorra di Matteo Garrone, Le chiavi di casa di Gianni Amelio, Buongiorno, notte di Marco Bellocchio, Il Mestiere delle Armi di Ermanno Olmi e La Stanza del figlio di Nanni Moretti.«Il nostro cinema italiano - ha detto l'amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco - vive un momento felice all'estero, con film anche piccoli che vanno in decine di festival ricevendo applausi e premi. L'iniziativa con il MoMA ci riempie d'orgoglio: tutto nasce dall'incontro e dall'interesse riscontrato da Roy Rajendra, il capo del dipartimento cinematografico del museo, poi noi abbiamo proposto una selezione e loro hanno stilato la lista definitiva». Per Del Brocco «il prossimo obiettivo concreto dovrà essere organizzare sistematicamente il nostro cinema italiano all'estero con un coordinamento forte, aziende che già lavorano sull'estero, provando a fare un piano strategico sulla produzione culturale all'estero».Intanto, proprio al MoMa il 4 dicembre comincerà la rassegna Italian Film, 21st-Century Style: A tribute to Rai Cinema, con la proiezione tra l'altro per la prima volta negli Stati Uniti del Racconto dei Racconti, alla presenza dello stesso Garrone. Rai Cinema organizza da sabato 5 a martedì 8 dicembre altri tre eventi: un libro fotografico con le immagini più belle dei 10 film selezionati, la proiezione di Non essere cattivo di Claudio Caligari (in corsa all'Oscar nella categoria miglior film straniero) e di due documentari, Sono Cosa Nostra di Simone Aleandri e Esuli: le Guerre di Barbara Cupisti. Partner degli eventi oltre al consolato italiano e Istituto italiano di cultura di New York è Cinecittà Studios.

Commenti

Pelican 49

Mer, 25/11/2015 - 12:14

Sicuramente si poteva scegliere di meglio ......più che il Moma sembra la cineteca dell'UUnità.

Marcobaggio

Mer, 25/11/2015 - 15:59

Sono solo film targati RAI,cosa centra il meglio del cinema italiano.Soldi pubblici a raffica per film mediocri,ma politicamente dalla parte giusta.Come mai la grande bellezza vincitore di un oscar(brutto film tra l'altro)non c'è?Facile la risposta vero?Poi Moretti e i fratelli Taviani,ma per favore.Non sarà la cineteca di Veltroni?