Le dieci regole di Lory Del Santo per "tenere al guinzaglio" un toy boy

Lory Del Santo ha fatto un elenco delle dieci regole d'oro necessarie per tenersi stretti un uomo più giovane: "La donna matura ha tutto quello che lui vuole"

Lory Del Santo ha le idee chiare su quello che vuole dalla vita e dal suo fidanzato e lo spiega molto chiaramente al settimanale Chi.

La showgirl, infatti, non ha mai fatto mistero di preferire compagni più giovani di lei e, ora, spiega come farli innamorare. Alla rivista Chi, quindi, Lory Del Santo elenca le dieci regole d'oro per "tenere al guinzaglio" un uomo più giovane. Regola numero 1: "Quello che cerca un ragazzo più giovane da una donna più matura è una storia vissuta con leggerezza, senza dover pensare sempre a come fare lo slalom fra l’altare, il mettere al mondo qualche figlio e il trovare il lavoro fisso. E senza dover rispondere ai soliti: 'Dov’eri? Con chi eri?'. Siete grandi, lo sapete già che cosa fa e dove va".

E ancora, regola numero 2: "Tocca a lui, evviva! Voi siete come siete, speciali e, nel corso del tempo, l’avete capito. La sicurezza rende belle. Regola numero 3: "Gli uomini si annoiano, gli uomini più giovani si annoiano ancora di più. Per fortuna che voi sapete scegliere. Il film più bello, il ristorante più giusto, le luci perfette...". Regola numero 4: "Ditegli: 'Sei bellissimo'. La nuova generazione di maschi è più vanitosa delle donne di qualsiasi età". Regola numero 5: "Ditegli anche: 'Sei il più bello di tutti'. La nuova generazione di maschi è quasi più competitiva delle donne di qualsiasi età. Quasi.

Ma non è finita qui. Regola numero 6: "La donna matura ha tutto quello che lui vuole: una bella casa, sicurezza economica, buone conoscenze... Lui, dalla sua, ci mette tutto il suo tempo. E la storia dura finché lui non sa bene cosa fare nella vita. I giovani si mettono con quelle più grandi per una qualche comodità. Sempre. A prescindere dall’essere uomini o donne. Anche se sei bella come Sharon Stone". Regola numero 7: "Magari appena l’avete conosciuto aveva sopracciglia da cavernicolo e indossava calzettoni molli di spugna, la camicia sotto la felpa e usava il borsello (la lista è lunga). Bene, è solo un brutto anatroccolo che aspetta di diventare un cigno. Se lo aiutate non siete delle oche".

Regola numero 8: "Il talamo è il regno del divertimento e lui ci mette tutto il suo entusiasmo. Apprezzatelo!". Regola numero 9: "Quel che vi piace è divertirvi: lui, divertendosi, vi diverte e viceversa (ma basta già la prima)". E infine l'ultima regola di Lory Del Santo: "Se qualcosa viene a mancare alla voce numero nove, non c’è problema, guardare il film Alfie per credere e, soprattutto, per capire che siamo nate per cambiare P. S. E che quello dopo sia ancora più giovane. Perché più sono giovani e più si ha successo: l’avidità di sapere e di conoscere è immensa".