Dieudonnè va in scena: via lo stop allo show del comico antisemita

Le Mur non andrà in scena al Teatro Zenith di Nantes. Valls: "Nello spettacolo riversato l'odio contro gli ebrei"

Le Mur non andrà in scena. Non è bastata la decisione del tribunale amministrativo che oggi pomeriggio ha annullato il divieto imposto allo spettacolo di Dieudonnè M'bala M'bala in calendario, a partire da questa sera, allo Zenith di Nantes, dove erano già stati venduti 5.200 biglietti sui 6mila disponibili. Il Consiglio di Stato ha infatti deciso di mantenere il divieto. Il comico antisemita, inventore della "quenelle", il saluto nazista alla rovescia che scandalizza la Francia, ha così perso la propria battaglia legale contro il presidente della Repubblica Francois Hollande e il ministro dell'Interno Manuel Valls che gli avevano dichiarato guerra spingendo le principali città francesi a sbarragli la strada al palcoscenico.

A voler affondare Dieudonnè c'è soprattutto Valls. Secondo il ministro dell'Interno, gli spettacoli del comico di origine africana "non hanno nulla della creazione artistica", ma sono soltanto "riunioni politiche in cui Dieudonnè rovescia tutto il suo odio contro gli ebrei". Così, accogliendo l'appello di Hollande, che aveva invitato i prefetti a mostrarsi "vigili e inflessibili" nel vietare gli spettacoli di Dieudonné, il prefetto di Nantes Christian de Lavernèe aveva fatto calare il sipario di Le Mur spiegando di tutelare "imperativi molto superiori alle comodità di noi tutti". Lo stesso aveva fatto il sindaco di Tours dove Dieudonnè dovrebbe esibirsi domani per la seconda tappa del tour parlando di "manifestazioni di carattere ignobile, attentato alla dignità umana". Infine erano saltate le tappe di Bordeaux e Orleans, una dopo l'altra. Contro questa offensiva che lo aveva messo con le spalle al muro, il comico aveva dato ordine ai suoi legali di agire "immediatamente". Valls ha già annunciato un ricorso al Consiglio di stato.

Oggi i giudici hanno dato ragione a Dieudonnè spiegando che lo spettacolo Le Mur, che si presenta come il prolungamento dello spettacolo presentato nel teatro parigino La Main d'or, "non ha provocato disordini pubblici". Ad ogni modo, è stato disposto uno squadrone di gendarmeria per garantire la sicurezza attorno allo Zenith. Dopo poche ore l'ennesimo colpo di scena. Ribaltando la sentenza del tribunale amministrativo, il Consiglio di Stato ha deciso di mantenere il divieto. Negli ultimi giorni anche la Lega dei diritti dell'uomo aveva messo in guardia contro i "divieti preventivi" che potrebbero "far nascere attorno a Dieudonnè un'ondata di solidarietà in reazione, da parte di chi si considera in qualche modo 'oppresso'". "Non si può stravolgere la legge francese per fermare il signor Dieudonné - ha commentato Marine Le Pen, leader del Front National - se c’è un gesto che ferisce delle persone, bisogna soltanto impedire che sia fatto in pubblico".

Commenti

mario braga

Gio, 09/01/2014 - 15:53

che scoperta dice molte cose vero ,io lo visto

Silvio B Parodi

Gio, 09/01/2014 - 16:50

e se facciamo uno spettacolo che parla dei mussulmani e delle loro malefatte lo proibiscono??? io penso di si e non solo ma mettono in galera chi lo ha scritto, invece sto' cretino puo blaterare il suo odio contro un'altra religion, che bella l'Europa.

unotosto

Gio, 09/01/2014 - 17:33

Sia benedetta la libertà di espressione, sempre più minacciata dall'inquisizione sionista! Se conoscessi il francese, non lo perderei di sicuro!

rossini

Gio, 09/01/2014 - 18:13

Ma la Francia non è il Paese che ha dato i natali a quel tal Voltaire che diceva "Non sono d'accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire"? Un secolo e mezzo fa gli Austriaci incarceravano quelli che scrivevano: "VIVA VERDI cioè Viva Vittorio Emanuele Re D'Italia". 150 anni sono trascorsi invano?

simone64

Gio, 09/01/2014 - 20:14

In galera deve andare

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 09/01/2014 - 20:37

Ma Hollande non è quello che fiancheggia Israele (unico alleato al mondo) nel progetto di aggredire militarmente l'Iran? Quando smetteranno i cretini della Terra di criminalizzare l'antisemitismo? Non si rendono conto che così facendo demonizzano l'ortodossia ebraica come nemmeno Goebbels saprebbe fare? Non si rendono conto che un siffatto privilegio non è goduto da nessun'altra etnia al mondo? Se applicassimo per i commentatori a ---Sartori contro Kyenge--- il rigore che si usa per gli antisemiti ??? Non si rendono conto che questa ideologia, idolatria, ebraica è il più grande insulto alla Civiltà del Pianeta? -riproduzione riservata- 20,37 - 9.1.2014

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 09/01/2014 - 20:51

Silvio B Parodi, lei ha visto qualcosa di lui, o si attiene solo a quello che le raccontano? Vada a vedere su youtube. Si tratta di un umorismo sottile ma graffiante, fa battute su TUTTE le religioni, fa battute graffianti sui musulmani (ci si traveste persino) e sui cattolici, ma i piagnoni come al solito sono gli ebrei...e quelli come lei che sparano balle senza sapere di cosa parlano.

Silvio B Parodi

Gio, 09/01/2014 - 21:10

unotosto prima dici .. benedetta la liberta' di espressione poi minacci I sionisti??? ma allora la liberta' di espressione e' solo da una parte?????

millycarlino

Ven, 10/01/2014 - 08:04

Ti consiglio di fare una tournè in Palestina, ma stai attento passando da Israele, quelli non perdonano! Milly Carlino

Ritratto di kanamara

kanamara

Ven, 10/01/2014 - 10:05

Esprimo un’opinione personale (indipendente dal testo che ho inserito nel link, tra i dati di registrazione)… Penso che questi attori siano l’esempio di come si può stuprare la libertà di espressione: presentare un gesto volgare e violento come uno slogan che i giovani dovrebbero ricordare nella vita (prima di fare questo gesto, lui lo ha anche provato personalmente oppure è solo una conseguenza dell’euforia orale di cui si nutrono i comici come lui, Beppe Grillo & co?)… Scrivo questo perchè in Italia di persone che stuprano l’Art.21 della Costituzione (libertà di espressione) ne abbiamo visti talmente tanti, che forse abbiamo il record Mondiale…