Elena Santarelli: "Non guardiamo nostro figlio con gli occhi del malato"

La showgirl si è sfogata con un lungo post su Instagram dopo aver dato l'annuncio che suo figlio ha qualche problema di salute: "Portate rispetto"

Soltanto qualche ora fa, Elena Santarelli aveva voluto ringraziare tutte quelle persone che le sono state e le stanno vicino dopo quella diagnosi fatta al figlio il 30 novembre scorso.

La bellissima showgirl non ha mai specificato cosa stia succedendo al suo piccolo, ma le sue parole fanno pensare che il figlio abbia qualche problema di salute. "Una diagnosi che un genitore non vorrebbe mai sentirsi pronunciare dai medici - ha scritto su Instagram la Santarelli -. Ma con cui abbiamo dovuto cominciare a farci l’abitudine, non voglio entrare nei particolari ma voglio solo dire grazie a tante persone".

Immediatamente, la notizia ha fatto il giro del web e in tanti si sono preoccupati per le condizioni di salute del figlio di Elena Santarelli. E visto il continuo vociferare, la showgirl ha voluto mettere i puntini sulle "i" e su Instagram si è lasciata andare a un lungo sfogo. In particolare, la Santarelli se l'è presa con quanti hanno enfatizzato le sue parole, cercando di far passare un messaggio che lei non ha mai condiviso. Ecco le sue parole: "A tutti i siti che riprendono il mio post aggiungendo frasi 'il figlio della Santarelli gravemente ammalato' voglio dirvi che non ho le parole per descrivervi, io non sono entrata nel particolare del nostro problema. Come altre migliaia di famiglie abbiamo un problema da risolvere e lo risolveremo, mio figlio è bello forte e solare come sempre e noi genitori siamo i primi a guardarlo come un bimbo normale, non lo guardiamo con gli occhi del 'malato', quindi se potete cercate di portare rispetto a 360 gradi ed utilizzate parole appropriate. Grazie".

Commenti

schiacciarayban

Gio, 21/12/2017 - 12:34

Ma allora perchè mai hai fatto questo annuncio? Bastava stare zitti.

Massimo Bernieri

Gio, 21/12/2017 - 12:51

Siccome i social sono fatti anche per insultare perché,per un qualcosa di privato,ha dato la notizia in pasto a tutti?Penserò male ma mi sembra una forma di pubblicità come il detto "parlate male o bene di me purchè ne parliate.."

killerqueen

Gio, 21/12/2017 - 13:15

solo Michael Bouble' ha fatto un annuncio pubblico dato che ha voluto giustificare la sua assenza dalle scene per un po'.... ha dato dettagli ed ha ricevuto sicuramente messaggi di affetto e comprensione. questo di Elena Santarelli e' un annuncio controverso... non credo fosse per lei dare informazioni cosi private e poi tentare di indignarsi se qualcuno fa commenti sconvenienti..... bastava tenersi un fatto privato come tale...

chebarba

Gio, 21/12/2017 - 13:23

concordo con elkid, messo il nome del dottore sece ne importasse qualcosa s'andrebbe a guardare su intenet chi è..ma che bisogno avete di strumentalizzare ogni cosa, anche sulla pelle dei figli sui social, ma vergognatevi, spero che questi articoli del giornale (come quello della moric o altri) servano come deterrente ma qui rimestano

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 21/12/2017 - 13:25

---sti vip da 4 soldi fanno e disfano a piacimento---ieri l'ho criticata pesantemente per il fatto di non rispettare la privacy di un minore --oggi lacrime di coccodrillo a gogò---come si dice dalle mie parti---"se sei scemo evita di andare in guerra"----ieri la signora ingenua al quadrato--credendo di non entrare nei particolari---si è lasciata sfuggire però un ringraziamento al medico che ha in cura il figlio e la clinica ove costui esercita---c'è voluto un nanosecondo ai lettori per capire di quale specialità e branca della medicina si occupi il medico---augh

belmoni

Gio, 21/12/2017 - 14:08

Salvo poi scoprire si trattava di una dermatite! alle volte per far parlare i giornali si arriva a tutto..

federik

Gio, 21/12/2017 - 14:34

Solo chi ha figli sa quanto RISPETTO merita questa mamma, quindi tacete e basta!

chebarba

Gio, 21/12/2017 - 15:34

federik, le mamme rispettano i figli, non chiedono rispetto dopo averli messi proprio loro stesse alla gogna,,, la privacy è tale quando noi la teniamo tale, se mi piace dire a tutti quello che mi passa per il cervello ne devo anche sopportare le conseguenze, sia che lo faccio a voce sia se uso i social, è un vecchio detto della mia bisnonna che in italiano dal dialetto suona: " chi dice quanto ha e quanto fa a questo mondo cosa ci sta a fare?", impara a vivere.. il privatosoprattutto se coinvolge minori (usati e fotografati in modo inverecondo) non va sbandierato ai 4 venti, poi che persone immature e superficiali usino ogni escamotage per far parlare purchè se ne parli è un altro fatto, lo abbiamo visto con il caso W. tutto buttato in caciara e a farne le spese, come al solito, chi lavora per vivere, le donne, i bambini e uomini,etero e non,realmente violentati e abusati, è una amarezza che la stupidità del gossip e la superficialità di certe esistenze non possono cogliere

chebarba

Gio, 21/12/2017 - 15:37

federik, le mamme rispettano i figli, non chiedono rispetto dopo averli messi proprio loro stesse alla gogna,,, la privacy è tale quando noi la teniamo tale, se mi piace dire a tutti quello che mi passa per il cervello ne devo anche sopportare le conseguenze, sia che lo faccio a voce sia se uso i social, è un vecchio detto della mia bisnonna che in italiano dal dialetto suona: " chi dice quanto ha e quanto fa a questo mondo cosa ci sta a fare?", impara a vivere..

chebarba

Gio, 21/12/2017 - 15:38

il privatosoprattutto se coinvolge minori (usati e fotografati in modo inverecondo) non va sbandierato ai 4 venti, poi che persone immature e superficiali usino ogni escamotage per far parlare purchè se ne parli è un altro fatto, lo abbiamo visto con il caso W. tutto buttato in caciara e a farne le spese, come al solito, chi lavora per vivere, le donne, i bambini e uomini,etero e non,realmente violentati e abusati, è una amarezza che la stupidità del gossip e la superficialità di certe esistenze non possono cogliere

ubibui

Gio, 21/12/2017 - 16:48

Buonasera, ritengo che "pubblicizzare" la malattia del figlio sui social network sia davvero di cattivo gusto e anche indelicato. Ho due figli e non metterei mai al corrente la rete di un loro problema di salute. La poca discrezione e l'indelicatezza sono caratteristiche abbastanza diffuse oggi giorno in particolare delle persone che lavorano nel mondo dello spettacolo. Mi dispiace molto per il ragazzo che deve sopportare oltre alla malattia anche la "pubblicità" che ne fa sua madre.

belmoni

Gio, 21/12/2017 - 19:09

Bravo CHEBARBA... esattamente !prima li mettono in piazza e poi si arrabbiano se qualcuno commenta..bah..

uberalles

Gio, 21/12/2017 - 20:22

Boh? Visto il soggetto mi sembra pubblicità a buon mercato. Mi dispiace per il bambino, se veramente è ammalato, ma la mamma non merita nessuna pietà e poi "chi di spada ferisce..."