Elisabetta Canalis con Peta contro le pelli animali

Elisabetta Canalis presta nuovamente la sua immagine per Peta: la giovane è testimonial di una campagna sexy contro l'uso di pelli d'origine animale

Elisabetta Canalis/Instagram

Elisabetta Canalis è nuovamente testimonial per Peta, associazione da anni impegnata per la salvaguardia delle specie animali. Il gruppo coinvolge artisti del mondo dello spettacolo, nonché della moda e dello sport, per trasformarli in portavoce di forte impatto per campagne di sensibilizzazione.

Elisabetta è da sempre in prima linea per la difesa degli animali, in particolare contro l'utilizzo di materiali e prodotti che possono arrecare loro sofferenza e causarne la morte. Una grande sensibilità che le ha permesso di collaborare più volte con Peta, sempre con grande successo: dopo il nude look di qualche tempo fa, la giovane appare sexy in una mise color carne, pensata per richiamare la pelle umana.

Fiera di essere di nuovo testimonial di @peta per la sensibilizzazione contro l’ utilizzo di pelli di rettile ( exotic skins).più avanti posterò un video nel quale si vedrà da che tipo di sofferenze provengano borse scarpe e cinture di pitone o di coccodrillo. È giusto che tutti noi sappiamo che la soluzione è portata di mano, tanta sofferenza può essere evitata semplicemente comprando accessori che siano all’avanguardia quindi sintetici! Voi stessi su Instagram potete fare tanto cercando di convincere chi ancora presta il proprio volto a pellicce o ad accessori di pelo o in pelle di animali esotici ad essere più umani e compassionevoli . Followers ,bloggers, influencers, celebrity, stilisti, giornalisti, avete una potenza enorme nella comunicazione e siete la sola speranza per questi animali che ancora, nel 2018 vengono uccisi per pura vanità. Grazie di Millions of snakes, lizards, alligators, crocodiles, and other reptiles are killed for their skin for the fashion industry. Many of these animals are still alive when their skin is ripped off to make shoes, wallets, belts, and other accessories. They’re tossed aside and struggle and writhe in pain for hours, even days, until they die. Others are stabbed or beaten to death. You can really help simply choosing to by vegan skin. It’s cheaper and better, for you and for the environment. Thanks so much

Un post condiviso da Elisabetta Canalis (@littlecrumb_) in data:

Canalis, immortalata in un'ipotetita giungla con tanto di cascate alle sue spalle, sensibilizza l'opinione pubblica nei confronti dei rettili e del loro impiego improprio. Il serpente che campeggia alla sua sinistra è il co-protagonista dello scatto, primeggiando per bellezza ed eleganza, valorizzata dai colori del suo manto sgargiante. E proprio le pelli di rettile sono al centro di questa campagna, in particolare contro il ricorso e la trasformazione in borse, accessori, scarpe e tutto ciò che la moda impone. La conduttrice e modella sprona a un utilizzo più etico e moderno, che coinvolga materiali sintetici ed ecologici. Quindi rivolge la sua attenzione alla piattaforma social e ai portavoce più importanti del passaparola mediatico, i rappresentanti delle tendenze più moderne e attuali. Ringraziando di cuore per l'attenzione, Elisabetta lancia un appello importante: "Followers, blogger, influencer, celebrity, stilisti e giornalisti: avete una potenza enorme nella comunicazione e siete la sola speranza per questi animali che, ancora nel 2018, vengono uccisi per pura vanità".

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 12/12/2017 - 11:05

la mia domanda è sempre la stessa : questa signora chi è ;che mestiere fa ,per che periodicamente sta su il giornale ?

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Mar, 19/12/2017 - 17:43

la Canalis la Canalis ma chi e' non ricordo nulla.... era forse una soubrette.... dimenticata eclissata una meteora e ancora ne parlate... ma ha inventato qualcosa? ha vinto un premio nobel? FUFFA SOLTANTO FUFFA