Elton John: “Ho avuto un cancro alla prostata, potevo morire”

Elton John parla per la prima volta nella sua autobiografia del cancro alla prostata e della infezione che stava per costargli la vita

La sua prima autobiografia, ‘Me’, sarà nelle librerie dal prossimo 15 ottobre ma, sulla vita di Elton John, iniziano già adesso ad uscire delle notizie finora sconosciute.

Una in particolare, riguarda un problema di salute che ha portato il cantante inglese quasi sul punto di morire. Fino ad oggi, infatti, nessuno aveva mai saputo che nel 2017 Elton John ebbe un cancro alla prostata seguito da una infezione che stava per costargli la vita. Ai tempi, uno dei suoi collaboratori aveva annunciato uno stop a causa di unainfezione rara che l’artista aveva contratto durante un tour in Sudamerica, ma solo ora si apprende che, in realtà, Elton John dovette fermarsi per una infezione nata in seguito alla rimozione di un tumore alla prostata.

Sono stato incredibilmente fortunato, anche se non mi sentivo tremendamente fortunato in quel momento – si legge nella sua autobiografia - . Rimasi sveglio tutta la notte, chiedendomi se sarei morto. In ospedale, da solo nel cuore della notte, ho pregato: ‘Per favore non farmi morire, per favore fammi vedere di nuovo i miei figli, per favore dammi ancora un po’ di tempo’. Dopo 11 giorni in ospedale sono stato finalmente autorizzato a tornare a casa e ho impiegato sette settimane per riprendermi, imparando a camminare di nuovo”.

I medici dissero che ero a 24 ore dalla morte. Se il tour sudamericano fosse andato avanti solo per un altro giorno, sarei morto”, ha rivelato ancora il cantante, che ha spiegato di aver contratto una gravissima infezione dopo una “colonscopia di routine” che aveva “spostato il fluido in modo permanente, pochi giorni prima del mio settantesimo compleanno”. Dopo quei controlli e appresa la gravità della sua situazione, Elton John venne trasferito con urgenza in una clinica. “Quando mi sono presentato mi hanno detto che avevo contratto una grave infezione in Sud America e che la stavano trattando con dosi endovenose di antibiotici ma la febbre è tornata – si continua a leggere - .Hanno prelevato un campione dell’infezione … era molto più grave di quanto si fossero resi conto per la prima volta”.

Commenti

ziobeppe1951

Lun, 07/10/2019 - 15:39

Succede ai “maschietti”