Emma Watson topless: polemiche sulla privacy

Piovono polemiche sull'attrice Emma Watson che, in una recente intervista, ha proclamato il suo diritto alla privacy: una giornalista, tuttavia, la critica per un suo scatto hot

Selfie con i fan? No, grazie. È ferma su questo punto l'attrice Emma Watson, la quale ha spiegato in un'intervista a Vanity Fair le ragioni di questa scelta: la protezione della sua sfera privata. Si tratta di una questione di privacy per Hermione, in queste settimane in promozione del nuovo film, il remake live action de "La Bella e la Bestia". In sostanza, Watson teme che ogni foto scattata dai fan possa finire in tempi rapidissimi su social network, rendendola rintracciabile in qualsiasi momento.

La questione non è del tutto scontata, basti pensare ai fatti accaduti negli scorsi mesi a Kim Kardashian, aggredita a Parigi e derubata: la sovraesposizione su social network della diva fu messa in discussione all'epoca, come possibile causa della falla di sicurezza. In altre parole, quali pericoli corrono le celebrità nel comunicare, indirettamente e di continuo, la loro effettiva posizione? È, per la verità, un argomento ben noto a Watson, protagonista del film di Sofia Coppola "The Bling Ring", ispirato a una storia vera: una "banda" di giovanissimi derubava i vip tracciandone presenze e assenze in casa, grazie a riviste di gossip e social network.

Tuttavia, l'avversione di Emma Watson per tutto ciò che possa essere lesivo della sua privacy non riguarda solo i selfie: non vuole far sapere neppure di eventuali love story, perché un fidanzato diverrebbe, suo malgrado, parte di un circo mediatico che il ragazzo potrebbe non gradire.

C'è però chi ha criticato l'attrice per il servizio su Vanity Fair. La giornalista e speaker radiofonica Julia Hartley-Brewer ha evidenziato come, a suo avviso, costituisca un controsenso essere femminista - la giovane Emma è un'icona in tal senso - e mostrarsi in topless.

"Emma Watson: "Femminismo, femminismo... - ha twittato Hartley-Brewer - differenza di genere nei salari... perché oh perché non sono presa sul serio... femminismo... oh, e qui ci sono le mie te**e!"". Molti utenti, però, si sono schierati dalla parte dell'attrice.