Fabrizio Frizzi, la famiglia chiede riserbo sulle sue condizioni

Sono ancora poco chiare le reali condizioni di salute del conduttore Fabrizio Frizzi. La famiglia chiede riserbo

Ora la famiglia Frizzi chiede riserbo sulle condizioni di salute del conduttore Rai che lunedì è stato colpito da ischemia mentre registrava una puntata del suo programma, L'Eredità.

"Fabrizio - nella sua vita personale e professionale - ha sempre tenuto in grandissima considerazione il rispetto per le persone, chiedendo al tempo stesso la massima discrezione per la propria vita privata", scrivono i familiari in una nota. "Ed è questo stesso tipo di considerazione che - aggiungono - Fabrizio chiede, ora, a tutti coloro che gli vogliono bene, in attesa di rientrare al più presto per tante, nuove ed appassionanti ghigliottine", presenti nel gioco L'Eredità.

Ieri il blogger Davide Maggio su Twitter aveva espresso i suoi dubbi sulle reali condizioni del conduttore: "Credo che il pubblico abbia diritto ad essere informato CORRETTAMENTE sullo stato di salute di un personaggio al quale vuole molto bene" e aveva criticato il direttore generale della Rai, Mario Orfeo che aveva dichiarato di aver visto Frizzi camminare. Ai followers che lo criticavano aveva risposto:"Forse non mi sono spiegato bene. Preferirei il silenzio a informazioni non veritiere".

Commenti

Happy1937

Dom, 29/10/2017 - 17:30

Forza Fabrizio, sei simpatico e ti vogliamo bene.

Accademico

Lun, 30/10/2017 - 09:21

Rispetto massimo al momento difficile che sta vivendo la famiglia. Ma Fabrizio Frizzi è un personaggio pubblico, di quelli buoni, di quelli amati davvero e, francamente, un bollettino medico me lo sarei meritato.

demetrio_tirinnante

Lun, 30/10/2017 - 12:11

Mi dispiace, ma questo "riserbo" non è comunque ricevibile. Sono sicuro che Fabrizio, al quale auguro con tutto il cuore ogni bene, una volta ristabilito, non approverà questa decisione inopportuna della famiglia, pur se attuata in un momento drammatico e di grande preoccupazione. Non mollare Fabrizio: siamo in moltissimi a pregare per te. Sta tranquillo, la nostra Madre comune in cui so che credi fermamente, non ti abbandonerà. Un forte abbraccio. Ti aspettiamo.