La favola reale della regina Elisabetta e della scimmietta smarrita

Una bambina australiana ha smarrito a Buckingham Palace Harriet, la sua scimmietta di peluche, ma grazie a una lettera indirizzata a Sua Maestà e alla solerzia dello staff reale, Harriet e la sua padroncina hanno potuto “riabbracciarsi”

Da Buckingham Palace arriva una storia tenerissima, rimbalzata sui giornali di tutto il mondo in poco tempo. Le protagoniste sono una bambina australiana di 5 anni, Savannah Hart, la sua scimmietta di peluche Harriet e la regina Elisabetta. Savannah, come racconta Vanity Fair, arriva dall’altra parte del mondo per visitare con i suoi compagni di scuola l’Irlanda del Nord, la Francia, la Scozia e Londra. La bimba ha solo 5 anni ed è un’allieva della Preschool di Woodside, nel Sud dell’Australia. Con sé ha sempre la fedele scimmietta di peluche Harriet, che le tiene compagnia e l’aiuta a conoscere meglio il mondo dei grandi. Insieme entrano nell’immensa Buckingham Palace, dove abita una regina in carne e ossa che si chiama Elisabetta.

È il 13 agosto scorso. Savannah e Harriet non hanno la fortuna di incontrare la sovrana, ma poco importa. A quell’età ogni cosa è un’avventura. La scimmietta, però, si perde tra i corridoi del palazzo e nessuno sa come, né dove cercarla. La madre di Savannah è la prima ad accorgersi dello smarrimento, mentre si trova sull’autobus con la bimba. Raccontando la storia a 7News ha affermato che la figlia fosse “devastata” da quella perdita. Nonostante lo scoraggiamento iniziale la bambina e i suoi compagni di scuola decidono di non arrendersi e di chiedere aiuto proprio alla regina Elisabetta, la padrona del grande palazzo. La mamma di Savannah ha rivelato: “I bambini hanno riempito la busta con le foto di Harriet durante le sue varie avventure in gita scolastica”. Il tentativo di ritrovare la scimmietta sembra disperato. Chissà se la regina Elisabetta riceverà la lettera e se potrà aiutare Savannah.

Lo staff di Buckingham Palace, invece, si mette al lavoro e in neanche una settimana ritrova Harriet. Da Palazzo fanno sapere alla bambina che la sua scimmietta era stata “impegnata a mangiare focaccine”, ma ora è pronta a tornare a casa con un nuovo amico inviato dalla regina: il corgi di peluche Rex. Un portavoce della Royal Collection ha spiegato: “Il nostro obiettivo è quello di offrire a tutti i visitatori un’esperienza memorabile. Dopo averla ritrovata vicino al Family Pavilion Harriet ha trascorso un po’ di tempo con il team del Visitor Services prima di tornare a casa”. Forse Vanity Fair interpreta il pensiero di gran parte di noi, chiedendosi cosa avrà pensato la regina Elisabetta di questa storia. Certo, una buona azione come questa è un’ottima pubblicità, ma non dimentichiamo che Lilibet è una mamma, una nonna ed è stata una bambina, magari molto affezionata ai suoi peluches.