Floriana Secondi: "Non odio mia madre anche se mi ha sempre rifiutata"

Intervistata dal settimanale Nuovo, Floriana Secondi ha parlato del rapporto con sua madre e delle difficoltà nel crescere suo figlio: "Sono da sola, non andavo più d'accordo con il padre di Domiziano"

"Come posso avercela con una persona che ha sofferto, che non è mai stata amata da nessuno? Ora che ho un figlio capisco la fatica di essere madre". Floriana Secondi è tornata a parlare di sua madre senza rabbia, nonostante la donna le abbia rivolto contro le peggiori delle offese. "Ho imparato che nella vita non bisogna giudicare mai nessuno - dice Floriana al settimanale Nuovo -. Non l'ho mai odiata. Nonostante lei mi abbia sempre rifiutata e lo faccia tuttora, io le ho offerto il mio appoggio. Lei era una vittima della droga, è stata condizionata da persone sbagliate ed era troppo giovane per crescere un figlio".

Floriana Secondi ha deciso di racconatare la sua storia qualche mese fa a Domenica Live e con l'aiuto di Barbara D'Urso è riuscita ad incontrare sua madre. Ma dopo quell'incontro in studio, la donna è scomparsa e l'ex vincitrice del Grande Fratello non ha più avuto sue notizie. Così lo staff di Barbara D'Urso ha provato a contattare la donna che con parole poco carine ha fatto sapere a Floriana di non volerla più vedere.

Ora Floriana Secondi dice non provare rancore nei confronti di sua madre e il suo unico obiettivo è quello di crescere suo figlio. "Voglio che mio figlio cresca educato e rispettoso - spiega -. Ma io ho un bel caratterino. Ogni tanto mi scuso con lui per essere troppo esuberante e gli dico: 'Magari avresti voluto un'altra mamma'. Lui però mi abbraccia e io mi sciolgo".

Floriana ha confessato al settimanale che deve crescere da sola il suo piccolo perché la storia con il padre di suo figlio è finita: "Siamo troppo diversi, non potevamo più stare insieme. Lui non ha accettato che la nostra storia sia finita. Ma io guardo avanti. Era il padre di mio figlio, è stato un fallimento per me ed è un grande dolore che ancora mi porto addosso".

Commenti
Ritratto di robergug

robergug

Mar, 30/05/2017 - 00:13

Ognuno sente i suoi, diceva mio nonno Rino.