1000 musicisti per i Foo Fighters. Dave Grohl: "Ci vediamo a Cesena"

Da tutta Italia per cantare e suonare Learn to fly e convincere la band a organizzare un live. Il video ha racimolato milioni di visualizzazioni. E il gruppo ha detto sì

Obiettivo raggiunto. È stata una giornata storica per tutti i fan italiani dei Foo Fighters: giovedì mattina è stato pubblicato, su Youtube, il video dei Rockin1000, il gruppo "spontaneo" composto da 1000 appassionati della band guidata da Dave Grohl che si sono riuniti a Cesena per suonare tutti insieme la hit del loro gruppo preferito "Learn to fly". L'obiettivo era realizzare una enorme esibizione corale per convincere Dave e soci a suonare proprio nella località romagnola. E così, a dodici ore dalla pubblicazione del video, la band ha risposto su Twitter con un messaggio in italiano in cui si legge: «Ci vediamo a presto, Cesena... baci, Davide». Chiaro tentativo, da parte di Dave, di sfoggiare un perfetto italiano grazie a un traduttore online, ma quel che conta è che l'obiettivo dei Rockin1000 è stato raggiunto.

Domenica scorsa mille musicisti - 350 chitarristi, 250 cantanti, 250 batteristi, 150 bassisti - si erano radunati nel Parco Ippodromo di Cesena: hanno suonato e cantato "Learn to fly" sotto gli occhi e le braccia esperte del maestro Marco Sabiu, già visto alla guida dell'orchestra del Festival di Sanremo. Il video tratto da questa incredibile performance è diventato subito virale, con tre milioni di visualizzazioni nel giro di poche ore e, soprattutto, numerosi articoli pubblicati in tutto il mondo a questo singolare evento. La voce ci ha messo pochissimo per arrivare ai Foo Fighters tanto che, già nella serata di giovedì, sull'account Twitter del gruppo è stato condiviso il link del video. Poi, di notte, alle 4.44 del mattino di venerdì, il tweet che segna la vittoria - per il momento solo sulla carta - dei Mille, quel "ci vediamo presto" che lascia pensare che verrà davvero organizzato un attesissimo, stavolta più che mai, concerto dei Foo Fighters a Cesena.

Il progetto è nato da Fabio Zaffagnini nel 2014. Una raccolta fondi, un passaparola tramite i social network, articoli su molte riviste specializzate, il gioco è fatto: sono stati raggiunti i 40.000 euro che servivano per poter organizzare concretamente il progetto. Una volta ottenuti i fondi, è giunto il momento della festa: mille persone si sono ritrovare al Parco Ippodromo e hanno suonato e cantato a squarciagola "l'inno" più conosciuto della band, "Learn to fly". A questo punto si attende solo la comunicazione ufficiale, la terza tappa italiana del tour autunnale dei Foo Fighters: dopo Bologna, il 13 novembre, e Torino, il giorno dopo, Cesena aspetta la sua data. Se l'è guadagnata sul campo.