Freccero provoca Vespa: "Nessuno toccherà la sua posizione regale"

Presentando il nuovo talk show di Rai Due intitolato "Povera patria", il direttore Freccero ha tirato una stoccata al conduttore di "Porta a Porta": "Andrà in onda di venerdì (e non di mercoledì) per non disturbare la posizione regale di Vespa"

Il talk show non passa mai di moda. Almeno secondo Carlo Freccero. Il direttore di Rai Due sta rivoluzionando passo dopo passo il secondo canale della tv pubblica e tra le novità in palinsesto c'è anche "Povera Patria", un programma che andrà in onda il venerdì sera in seconda serata. Condotto da Annalisa Bruchi, accompagnerà gli Italiani verso le elezioni europee di maggio. A presentarlo ai media è stato proprio Freccero che, come da tradizione, si è tolto lo sfizio di rifilare la solita stoccata. Stavolta a Bruno Vespa.

Infatti, la scelta del venerdì come giorno in cui trasmettere "Povera Patria" sarebbe stata fatta dopo le rimostranze del conduttore di "Porta a Porta", che va in onda di mercoledì. Lo stesso giorno in cui Freccero avrebbe voluto mettere in palinsesto il suo nuovo programma. Ma non c'è stato niente da fare. "'Povera Patria' vuole riportare la seconda serata che oramai non esiste più. È un programma di informazione del Servizio Pubblico. Andrà in onda il venerdì per armonizzare palinsesti. È il nostro settimanale di informazione che cade alla fine della settimana , è il viaggio nell'Italia delle contraddizioni, associato al Tg2 dossier del sabato. Rai 3 lo fa all'inizio della settimana, Rai1 è centrale con la presenza impetuosa di Vespa, posizione regale che noi non vogliamo assolutamente toccare. E noi siamo alla fine della settimana in posizione ancillare", le parole di Freccero raccolte da Adnkronos.

Alla conferenza stampa hanno partecipato gli altri volti che parteciperanno alla trasmissione. Il più noto è quello dell'editorialista del Corriere della Sera, Aldo Cazzullo, a cui sarà affidata a ogni puntata l'intervista a un personaggio autorevole. Oltre a lui ci saranno anche gli editoriali di Alessandr Giuli e "La storia della settimana" di Alessandro Poggi. Ospiti della prima puntata - in programma il 25 gennaio - saranno il vicepremier Matteo Salvini, il ministro per gli Affari Europei, Paolo Savona, e il cardinale Gualtiero Bassetti.