Frizzi, dalla tv dei ragazzi a re dei quiz: una vita sul piccolo schermo

Il mondo dello spettacolo piange la morte di Fabrizio Frizzi, volto noto dei programmi Rai sin dagli anni '80 quando esordito con la tivù dei ragazzi. Indimenticabile conduttore di Miss Italia

Il mondo dello spettacolo piange la morte di Fabrizio Frizzi, volto noto dei programmi Rai sin dagli anni '80 quando esordito con la tivù dei ragazzi.

Dall'infanzia agli esordi

Nato a Roma il 5 febbraio 1958, figlio di Fulvio, ex direttore commerciale dell'Euro International Film e fratello di Fabio, musicista, che ha lavorato alla colonna sonora di molti film e alla sigla di vari programmi televisivi. Frequenta le scuole elementari Cesare Nobili e consegue il diploma di liceo classico all'Istituto San Giuseppe Calasanzio ma, poi, abbandona gli studi per dedicarsi alla tivù. Ha le sue prime esperienze lavorative nelle tv e nelle radio private, ma arriva in Rai ad appena 22 anni e conduce programma per ragazzi come Il Barattolo (1980-1982) e affianca Enza Sampò inTandem ('82 - '87) dove, da comprimario, aveva il compito di realizzare giochi con le scolaresche. In seguito viene scelto per condurre Pane e marmellata ('84-'85), insieme a Rita Dalla Chiesa, sua futura moglie per 15 anni. La svolta per Fabrizio arriva nel 1988, quando Michele Guardì lo vuole per condurre il programma del sabato sera Europa Europa accanto a Elisabetta Gardini.

I programmi di maggior successo di Frizzi

Nello stesso anno presenta per la prima volta Miss Italia, concorso di bellezza che condurrà per 15 anni consecutivi (fino al 2003). Due anni dopo arriva la consacrazione e la fama con la trasmissione di successo Scommettiamo che??, presentato dal 1991 al 1995 insieme a Milly Carlucci. Nel 1999, invece, lo affianca la modella tunisina Afef Jnifen e nel 2001 con l'argentina Valeria Mazza. Il programma, tratto dal format tedesco 'Wetten, dass??', va in onda il sabato sera in diretta dal Teatro delle Vittorie di Roma e il suo successo induce gli autori a ideare anche uno spin-off, Prove e provini a Scommettiamo che? ('92-'96). Frizzi viene, poi, scelto anche per avvenimenti più istituzionali come il Festival Disney del 1995 e per molte edizioni della Partita del Cuore.

Nel 1994 si alterna con Mara Venier, Pippo Baudo, Rosanna Lambertucci e Milly Carlucci per la conduzione del preserale di Raiuno Luna Park e dei suoi spin-off. Dall'anno seguente si dedica anche al doppiaggio prestando la voce a Woody, protagonista della serie Toy story . Nel 1997 Frizzi fa parte del cast di Domenica In, ed esordisce con Per tutta la vita, programma che ottiene ottimi ascolti. Due anni dopo recita al fianco di Deborah Caprioglio nella fiction Non lasciamoci più e, nello stesso periodo, rifiuta il ruolo da protagonista della serie Un medico in famiglia. Nel 2003 lascia la conduzione di Miss Italia e, dopo una breve esperienza a Canale 5, torna in Rai per Piazza Grande, un programma di Michele Guardì con cui aveva già lavorato negli anni '90 con I fatti vostri e I fatti vostri - Piazza Italia di sera.

Gli ultimi anni di vita

Dopo essere stato concorrente di Ballando con le stelle, nel 2005 approda su Raitre e conduce per cinque stagioni la trasmissione matturina Cominciamo bene, mentre altri programmi su Raiuno non riscuotono il successo sperato. Nel frattempo, però, diventa il volto fisso di Telethon e nel 2007 dà il via su Raiuno al game show, I soliti ignoti - Identità nascoste, programma grazie al quale Frizzi torna alla ribalta. Nel 2009 conduce L'anno che verrà, il programma con cui Raiuno celebra il passaggio all'anno nuovo.

Si cimenta nella musica cantando il brano Tortadinonna o gonnacorta, presente nel disco 'Q.P.G.A.' di Claudio Baglioni, testa Mettiamoci all'opera, talent show sulla musica lirica, e Attenti a quei due - La sfida, in coppia con Max Giusti. Nel 2012 è il conduttore dell'evento benefico Concerto per l'Emilia, nato per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Dopo essere stato sposato con Rita Dalla Chiesa, Fabrizio Frizzi sposa l'ex modella e giornalista Sky Carlotta Mantovan, conosciuta durante un'edizione di Miss Italia. Simpatizzante del Bologna, nel 2008 è stato nominato Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica. L'Eredità resta il suo ultimo programma tivù di successo.