Gerry Scotti: "Ecco cosa accade nella botola di Caduta Libera"

Gerry Scotti svela alcuni segreti di Caduta Libera, lo show game di Canale 5 in un'intervista a Tv sorrisi e canzoni

Gerry Scotti svela alcuni segreti di Caduta Libera, lo show game di Canale 5 in un'intervista a Tv sorrisi e canzoni. Scotti infatti svela alcuni particolari sulla "botola" in cui precipitano i concorrenti "perdenti". "Il mio ufficio stampa Massimo Villa - racconta - lo abbiamo 'usato' per fare la prova di un promo e si è rotto il menisco. D'altronde non rispondeva ai criteri di selezione: avere meno di 55 anni, pesare meno di 100 chili e non avere pacemaker, protesi e problemi alla schiena". Poi afferma: "Finora si è fatto male meno del 10% dei concorrenti ma cose minime come una distorsione".

Il conduttore, intanto, si gode gli ascolti che continuano a crescere: "Sono 10 anni che nel preserale non si riuscivano a ottenere in maniera continuativa questi risultati, il fatto che sia toccato ancora a me mi riempie d'orgoglio".

Rispetto al format originale sono state inserite alcune novità: "La scorsa edizione avevamo introdotto il gioco finale per creare pathos. Quest'anno abbiamo aggiunto la figura del campione, a cui tenevo tanto perchè è un testamento che mi ha lasciato Mike: o per simpatia o antipatia il pubblico deve tifare pro o contro qualcuno. E il meccanismo, che io chiamo 'lecca lecca', con il piede bianco e il piede nero davanti a ogni sfidante che si apre quando si vince".

Commenti

m.nanni

Ven, 15/04/2016 - 00:30

la botola dovrebb'essere cancellata, poichè presenta rischi all'incolumità non di Scotti ma dei concorrenti. come mai le competenti autorità sulla sicurezza delle persone non hanno aperto bocca?