Gf Vip, Cecchi Paone spinto: "Io sono attivo. Fabio ha una tenda canadese"

Alessandro Cecchi Paone non si tira indietro a commenti e nella notte ha espresso tutto il suo apprezzamento per Fabio Basile

L'ingresso nella casa del Gf Vip di Alessandro Cecchi Paone, Ela Weber e Maria Monsè ha destabilizzato gli equilibri fra i concorrenti già presenti fra le mura di Cinecittà.

E dopo la diretta di ieri sera, il clima si è fatto piuttosto bollente. Chiacchierando con le Donatella, con cui è entrato subito in sintonia, Alessandro Cecchi Paone si è lasciato andare a commenti infuocati. "Quando vi svegliate e sono a Mattino Cinque vedo certe cose - ha raccontato divertito - . Tutti gli uomini che si coprono. Fabio (Basile, ndr) una volta aveva una tenda canadese sul letto".

Inutile stare a spiegare il significato delle sue parole. Nella sua implicità è fin troppo esplicito. Le "doti" - nemmeno troppo nascoste - del judoka hanno colpito il giornalista. E il nuovo concorrente del Gf Vip - visto la ben predisposizione delle due gemelle sull'argomento - ha fatto rivelazioni piuttosto spinte: "Io sono attivo, non mi interessa. Ha un fisico perfetto ed ha pure tutto quel ben di Dio? Generalmente qualche difetto devono averlo. Io sono attivo, non corre rischi, ma apprezzo altre doti".


Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Mer, 24/10/2018 - 01:03

E piantatela di dare spazio alle perversioni.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 24/10/2018 - 10:26

questo è un abominio della natura che fa finta di essere un umano, a quando si metterà l'abito da sposa bianco con il velo e si va a sposare: pagliaccio!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 24/10/2018 - 14:08

Si può dire gay?

Libero 38

Mer, 24/10/2018 - 14:47

Spettacolo osceno.Ci mancava solo il pavone.Il nome piu' giusto sarebbe non Gf Vip ma "Ritrovo per personaggi senza cervello"

sparviero51

Mer, 24/10/2018 - 16:52

TIPICO BORDELLO PROGRESSISTA " ALL'ITAGLIANA " !!!

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 25/10/2018 - 00:22

Depravati di successo. Una volta la sodomia scatenò l'ira di Dio. Oggi è diventata un pregio, una virtù, un merito, una qualità da esibire e di cui essere orgogliosi. Ora i sodomiti si fanno chiamare Gay; sono sempre sodomiti, ma sembrano una cosa diversa, moderni, più eleganti, chic. Anche uno spaventapasseri vestito con un vecchio frack, stracciato, consunto, a brandelli, può dire di indossare il frack; ma sempre uno spaventapasseri resta. Così anche le parole non hanno più il loro significato originario. Allora, o cambiamo il vocabolario o cambiamo la morale. Oppure cominciamo a chiamare le cose col loro nome. In attesa della prossima "Ira di Dio".