Gigi Hadid: “Palestra? Meglio la morte”. E i social si scatenano contro la modella classista

La top model ha scatenato i social dopo aver dichiarato che sceglierebbe la morte davanti all'ipotesi di non poter più correre in un bel parco ma su un tapis roulant come fanno le persone comuni rinchiuse in anonime palestre

Stando a quanto riportato da People, nel corso di una intervista per il magazine Traveller la bellissima top model Gigi Hadid ha dichiarato che piuttosto che rinunciare ad andare a correre tra i boschi, finendo col fare attività fisica "al chuso di una squallida palestra, preferirei morire". A sentire la parola 'tapis roulant' a quanto pare la modella rabbrividisce. Per nulla al mondo farebbe come la gente comune che non gode delle splendide tenute della facoltosa famiglia di milionari da cui la Hadid discende e proprio di correre su un tapis roulant si deve accontentare ogni giorno, “a meno di non preferire - come hanno commentato offesi diversi utenti sui social - i parchi cittadini, rischiando però di imbattersi in spacciatori, criminali e, se in più si è una donna, pervertiti di ogni sorta".

Proprio le donne hanno attaccato in massa la modella, accusandola di parlare da "privilegiata bianca dell’upper class newyorchese" che, ne sono certe, "se proprio si deve abbassare a correre nei parchi tra i comuni mortali lo fa con le bodyguard, non come le donne normali che devono guardarsi le spalle di continuo". La modella 24enne ha dichiarato al magazine che quando è in viaggio per lavoro si tiene "in forma andando in bici e nuotando all'aperto" e non scambierebbe mai "una passeggiata tra i boschi con una corsa sul tapis roulant perché odio stare chiusa tra le mura dei centri fitness. Sono cresciuta all'aria aperta, amo la natura e la palestra non è posto per una come me. Chiusa lì dentro sono certa che dare di matto...preferisco morire. Da piccola era una monella che si arrampicava ovunque e correva libera e felice. E poi andavo sempre a cavallo...mi manca".

"Beata lei che aveva tanto spazio da bambina, io al massimo andavo agli scivoli al parchetto giochi dove dovevo aspettare il mio turno per giocare e il mio cavallo era di plastica", incalza un hater tra i tanti che non le perdonano la dichiarazione, definita "classista e razzista", rilasciata a Traveller e sui social scrivono che "la vita di questa Barbie viziata deve avere davvero poco valore per lei per arrivare a dire che preferirebbe la morte alla possibilità di far palestra come le persone normali". E uno subito lo corregge: "Non COME le persone normali, ma CON le persone normali. Questa è nata nell’élite e probabilmente all’intervistatore ha omesso di dire che non va in palestra perché lei la palestra ce l’ha in casa, tutta sua, personale, in una bella stanza interamente riservata al suo benessere, altro che detestarla!" e, comunque, se mai le capitasse nella vita essendo spesso in viaggio per via del suo lavoro, di andare in una palestra tutti concordano che "si tratterebbe di un centro fitness di lusso, con ogni genere di comfort".

"Gigi Hadid nella vita è stata fortunata, è nata ricca e di mestiere fa la top model. Tutto le è riuscito facile, ma questo non le dà il diritto di far sentire dei cog***ni chi, invece di correre nel suo parco personale, lo fa al chiuso di una palestra, magari incastrando quell’ora di svago a stento tra i tanti impegni quotidiani", sentenzia un utente, ricordando l’impressionante patrimonio del padre della Hadid, che è sorella di un’altra top model, Bella Hadid, musa della maison Dior.

Al magazine la bionda Gigi ha fatto anche sapere: “Quando ho tempo nuoto nell'oceano, detesto le piscine. Sono uno spirito libero e lo sarò per sempre”. Altra dichiarazione che ha inviperito gli hater. "Anche le piscine fanno schifo a Sua Altezza", scrive uno, mentre un altro è certo che la modella abbia detto così "perché avendo piscine in ogni sua tenuta si annoia, così vuole fare la naif dicendo che nuota solo negli oceani. Forse così crede di impressionare qualcuno".

In realtà per impressionare davvero i lettori di Traveller Gigi Hadid ha rivelato che esiste una sola attività che si concede all’interno di una struttura ed è la boxe. Pare che la aiuti a scaricare lo stress, così dal 2016 è fra i tesserati del lussuoso Gotham Gym di New York, di cui, ha detto: "Adoro la sua atmosfera. Quando vado lì mi sento come a casa. Non mi importa se sono una modella o com'è il mio corpo. Quello che mi interessa è tirare un sacco di pugni ben assestati". E gli hater: "Ti pareva che la ricca bambolina non volesse sembrare, oltre che bellissima, anche una donna tosta e ca**uta, come da copione. Che cliché!".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

porcorosso

Mar, 10/12/2019 - 21:12

Probabilmente i pugni al sacco li tira, ma dubito che ne prenda... altrimenti ciao top model.

rokko

Mer, 11/12/2019 - 07:33

Io sono d'accordo con lei. Ho sempre praticato solo gli sport che hanno una componente "ludica": calcio, tennis, pallavolo, basket, calcio a cinque, ecc. ecc. Gli sport dove sei solo con te stesso (bici, corsa, palestra, nuoto in piscina, ecc.) li ho sempre evitati.