Il giudice di Ballando con le stelle contro Macron, su Notre Dame: "L'inizio dell'Apocalisse"

Il giudice di Ballando con le Stelle, Guillermo Mariotto, ha parlato con AdnKronos dell'incendio devastante che ha spazzato via delle parti della cattedrale Notre Dame di Parigi. Il volto di casa Rai ha attaccato il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron

Il temuto giudice di Ballando con le stelle, Guillermo Mariotto, ha rilasciato alcune dichiarazioni su quanto è tristemente accaduto ai danni della cattedrale Notre-dame che ieri sera è stata avvolta dalle fiamme.

Secondo Mariotto, la Ville Lumière sarebbe diventata la capitale del fuoco nel mondo e i pezzi andati perduti della cattedrale francese, simbolo del romanzo storico omonimo di Victor Hugo- "Notre Dame de Paris", altro non sarebbero che segnali divini.

Guillermo Mariotto e l'inquietante commento su Notre Dame

“Ormai Parigi è la città del fuoco. Dalle banlieues e dai sobborghi della capitale, dove venivano distrutte e incendiate le macchine, sino ai ‘gilets jaunes’ che hanno devastato la capitale e le altre città della Francia. E oggi la cattedrale di Notre Dame. E poi la guglia che cade. Come una croce di fuoco. Segnali divini, dell’Apocalisse imminente”, ha affermato Guillermo Mariotto all’AdnKronos.

Per il noto volto televisivo, l'incendio dell'amatissima Notre-Dame potrebbe rappresentare l'inizio della fine.

“Purtroppo il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, verrà ricordato solo per la distruzione di Notre Dame”- ha sentenziato Mariotto, scagliandosi contro la politica di Macron e l'indifferenza che contraddistingue la classe politica e i potenti del mondo.- “Lo ripeto. Sono segnali chiari, inappuntabili. E’ la fine dei tempi contro l’arroganza e l’alienazione, contro chi ha sfruttato e continua a sfruttare il pianeta. Sembra quasi che la gente non abbia voluto vedere e sentire quello che sta accadendo. Un velo sugli occhi, una pietra sul cuore”.

Dal canto suo, il Presidente Macron ha riferito via social-media che intende far avviare i lavori di ricostruzione della cattedrale e ultimarli entro i prossimi 5 anni.