I Simpson cancellano l’episodio con Michael Jackson

Il produttore esecutivo dei Simpson ha deciso, in seguito alle gravissime accuse di abusi su minori denunciati dal documentario "Leaving Neverland, di cancellare dagli archivi della serie dei Simpson la puntata con protagonista Michael Jackson

Dopo le polemiche sollevate dal documentario “Leaving Neverland”, i Simpson annunciano che taglieranno l’episodio che vedeva come guest star Michael Jackson che cantava "Billie Jean" esibendosi nel famoso passo del moonwalk. La produzione del cartoon più amato di sempre cancellerà l’episodio integrale dai suoi archivi e non sarà mai più messo in onda.

Di esso molto presto non vi resterà nessuna traccia, tanto che i fan di Michael Jackson stanno tempestando i siti di streaming pur di cercare di fare un download di quella puntata per conservarla per sempre. Il produttore esecutivo dello show James L. Brooks ha annunciato che l'episodio con la voce del famoso cantante verrà rimosso dalla circolazione. Michael Jackson era apparso nell'episodio “Stark Raving Dad” nella terza stagione dei Simpson.

Jackson interpretava un paziente di un ospedale psichiatrico che condivideva una stanza con Homer Simpson con risultati esilaranti.

"Tutto il mio team è d'accordo con la mia decisione. E francamente questa sembra a tutti noi l'unica scelta possibile da fare" ha dichiarato Brooks al Daily Mail, dicendosi costretto a compiere questa drastica scelta senza precedenti in seguito all'ondata di polemiche per le gravissime accuse di abusi sessuali perpetrati dal cantante su minori e descritte nel documentario “Leaving Neverland” trasmesso dalla HBO.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

eccomicisono

Sab, 09/03/2019 - 08:20

Sempre più tristi... lo facciamo per, in mome di, per non offendere questo o quello, perché era troppo giallo o troppo nero, perché ricordava il simbolo... ma da quando è iniziata tutta sta menata del politically correct ???