I vizi di David Bowie tra sesso e droga svelati nella biografia dell'ex moglie

Sesso di gruppo con uomini e donne. Promiscuità con altre rock star, fiumi di droga e tanto altro nelle memorie della ex moglie

Sesso di gruppo (in tutte le varianti possibili), droga (a fiumi) e rock and roll: i numerosi vizietti del David Bowie prima maniera sono raccontati senza veli in una biografia firmata dalla sua ex moglie, Angela, da cui ha avuto un figlio, Zowie, e dalla quale ha divorziato nel 1980.

Le "memorie" di Angie, che oggi ha 43 anni e vive ad Atlanta, fanno intendere già dal titolo (''Dietro le quinte: la vita selvaggia con David Bowie'') di essere prodighe di succosi aneddoti.

Particolarmente ricco è il capitolo a luci rosse. A sentire l'ex signora Bowie, per anni non c'è stato un attimo di tregua: orge maschili, femminili e miste; David a letto con Mick Jagger (una rivelazione già circolata nei mesi scorsi, subito dopo il secondo matrimonio del cantante con la top-model somala Iman) e con il suo produttore discografico; Jagger a letto con Angela, che a sua volta non si negava alcuna esperienza.

"La passione di David per le donne di colore" - osserva l'autrice del libro in una intervista-confessione a Cindy Adams del ''New York Post''- "è di vecchia data: forse perchè le nere sono più docili e lo soddisfano senza protestare, forse perché sono semplicemente più eccitanti. Se ha sposato Iman, avrà le sue buone ragioni ed io non voglio immischiarmi''.

''Non rifarei tutto quel che ho fatto, ma i giovani devono sapere che c'è stata un'epoca senza Aids. Noi non ci preoccupavamo del sesso sicuro. La mia - dice - è una testimonianza dei giorni in cui si potevano godere tutti gli aspetti divertenti del sesso e degli stupefacenti. La generazione odierna non può permettersi il lusso di avere un orgasmo con chi vuole, uomo o donna che sia''.

Alle considerazioni filosofiche si alternano altri flash su ciò che accadeva dietro le quinte. Sfilano personaggi entrati nella leggenda musicale. Elton John: ''Generoso, forniva cocaina in quantità, organizzava festini a tre o a quattro e contribuiva ad un'atmosfera di perversione generalizzata. Ma era troppo sensibile per sopportare a lungo quella roba''. E sui Rolling Stones: ''Erano già pieni di sesso, droga e soldi quando David ed i suoi amici stavano ancora muovendo i primi passi''.

A Bowie - conclude Angela - l'idea del libro non è piaciuta: ''Speravo che avesse un po' di humour, ma se vuole arrabbiarsi faccia pure: non me ne importa niente''.