Ilaria Spada: "Mio figlio e Kim Rossi Stuart non amano i paparazzi"

L'attrice, nelle sale dal 12 settembre con Enrico Brignano in “Tutta un'altra vita”, racconta di come è nato l'amore con il marito e del figlio che non ama molto il gossip

Raggiante e felice. Ilaria Spada è al settimo cielo a quattro mesi dal matrimonio con Kim Rossi Stuart, dopo sette anni di convivenza e un figlio Ettore, e ha da poco partorito la secondogenito Ian Maria. L'attrice sarà anche al cinema dal 12 settembre nel film “Tutta un'altra vita” con Enrico Brignano. Nella pellicola diretta da Alessandro Pondi, Ilaria è la bellissima e sensuale Lola che fa perdere la testa a Gianni, un tassista romano sposato con due figli che si appropria per caso di una vita che non è la sua.

Dalla finzione alla realtà, per Ilaria Spada l'amore ha avuto tutto un'altro sapore con Kim Rossi Stuart. Un'attrazione chimica nata in poche ore. “Ci siamo detti tutto la sera che ci siamo conosciuti. - ha spiegato l'attrice al settimanale Vanity Fair - Ettore è stato concepito dopo un mese e mezzo che stavamo insieme. Ma non è stato un colpo di testa, una di quelle cose che fai quando sei pazzamente innamorato. Nelle cose che che contano siamo identici. Come due macchine con carrozzerie diverse e lo stesso motore”.

Inevitabilmente la loro storia d'amore ha incuriosito da subito i settimanali di gossip e soprattutto i paparazzi che stabilmente stazionano sotto l'appartamento della coppia. Ilaria sembra averci fatto l'abitudine a così tanta pressione mediatica, meno sicuramente il figlio (“non è che i paparazzi li ami proprio”) e il marito (“è che lui il mestiere del paparazzo non lo capisce proprio Non riesce a concepire ch eci siano persone interessate al gossip”). Ma la fama ha un prezzo da pagare e per ora l'unica cosa che conta per tutti e quattro è vivere serenamente in famiglia. Lontani dai flash dei paparazzi, per quanto sia possibile.

Segui già la nuova pagina pop de ilGiornale.it?