Irama si sfoga: "Periodo di cambiamento per me e la mia musica"

Irama spiega sui social di essere nel pieno di un periodo di cambiamento che coinvolge lui e la sua musica: il messaggio del cantante per i fan

Solitamente restio ad utilizzare i social per raccontarsi, Irama ha voluto confessare ai propri follower di essere in un periodo di passaggio, in una fase di cambiamenti che stanno coinvolgendo lui e la sua musica.

Pur non amando i social, dunque, il cantante ha scelto di comunicare con i suoi fan invitandoli ad aspettare ancora un po’ di tempo perché, non appena sarà pronto, riuscirà a “buttare giù” qualcosa con “tutta la verità e la spontaneità che ho nella testa”. “La verità è che non amo i social. Cioè, non fraintendete, amo sapere che dall’altra parte di questo piccolo schermo ci sono un sacco di voi... voi che riempite i miei tour, voi che iniziate a fare la fila dalle 6 di mattina per un concerto che inizia alle 22, solo per me, assurdo... – ha esordito Irama sul suo profilo Instagram, riflettendo anche su chi pensava che i suoi sogni di gloria non lo avrebbero portato da nessuna parte - . L’avesse saputo lei che continuava a dirmi che non avrei combinato niente nella vita perché “dormivo sopra il banco sognando una vita unica” e la notte fino alla mattina del giorno dopo mi rinchiudevo nel cesso a scrivere canzoni per non svegliare tutti. E ovviamente svegliavo tutti comunque”.

Sto passando un periodo particolare. Un periodo di cambiamento, non ho paura dei cambiamenti – ha continuato a sfogarsi - . Cambiare significa crescere, evolversi. È naturale, e la musica non è uno stupido hobby o qualcosa che mi piace fare, è la mia vita. Tutta la mia vita. E nella vita è biologicamente inevitabile avere un cambiamento per questo per me lo è anche nella musica”. “Comunque dicevo, no non amo i social, a volte mi fa impazzire l’idea di dover aggiornare costantemente e metodicamente un social network, un po’ come se dovessimo mantenere viva la nostra esistenza, c’è così poca arte in questo – ha concluso - . Ma comunque amo l’idea che voi stiate aspettando qualcosa da me. E quel qualcosa sta arrivando, datemi solo il tempo di bermi qualcosa e buttarlo giù con tutta la verità e la spontaneità che ho nella testa. 'A chi ci sarà sempre”’.

VERONA 9.09.19 La verità è che non amo i social. Cioè, non fraintendete, amo sapere che dall’altra parte di questo piccolo schermo ci sono un sacco di voi... voi che riempite i miei tour, voi che iniziate a fare la fila dalle 6 di mattina per un concerto che inizia alle 22, solo per me, assurdo... L’avesse saputo lei che continuava a dirmi che non avrei combinato niente nella vita perché “dormivo sopra il banco sognando una vita unica” e la notte fino alla mattina del giorno dopo mi rinchiudevo nel cesso a scrivere canzoni per non svegliare tutti. E ovviamente svegliavo tutti comunque. Sto passando un periodo particolare. Un periodo di cambiamento, non ho paura dei cambiamenti. Cambiare significa crescere,evolversi. È naturale, e la musica non è uno stupido hobby o qualcosa che mi piace fare, è la mia vita. Tutta la mia vita. E nella vita è biologicamente inevitabile avere un cambiamento per questo per me lo è anche nella musica. Comunque dicevo, no non amo i social, a volte mi fa impazzire l’idea di dover aggiornare costantemente e metodicamente un social network, un po’ come se dovessimo mantenere viva la nostra esistenza, c’è così poca arte in questo. Ma comunque amo l’idea che voi stiate aspettando qualcosa da me. E quel qualcosa sta arrivando, datemi solo il tempo di bermi qualcosa e buttarlo giù con tutta la verità e la spontaneità che ho nella testa. “A chi ci sarà sempre”

Un post condiviso da Irama (@irama.plume) in data: