Il James Bond interpretato da Craig è stato quello con meno partner

L'Economist si è divertito a calcolare, drink, morti e partner di tutti gli attori che hanno impersonato 007 e hanno scoperto che Craig è quello che ha avuto meno avvenute

Spia letale e sciupafemmine. È da sempre l'immagine che accompagna l'agente segreto più famoso del mondo. Bond, James Bond. Ma l'agente interpretato da Daniel Craig è quello che ha avuto meno relazioni sessuali. Mentre nelle sale esce il nuovo capitolo della saga, "Spectre"

L'Economist si è divertito a calcolare Martini, uccisioni e conquiste di tutti i Bond apparsi sul grande schermo. Dall'analisi si è scoperto che Craig è quello che ha meno incontri piccanti ma quello che beve di più, molto più di Roger Moore. Tra i più fortunati sotto le coperte ci sono gli storici Sean Connery e Moore ma anche lo sconosciuto (e dimenticato) George Lazenby che interpretò 007 nel 1969 dopo il primo addio di Connery.

L'agente con il grilletto più facile invece è stato Pierce Brosnan mentre al contrario il più "pacifista" e il Bond interpretato da Timothy Dalton alla fine degli anni '80.

Commenti

PaK8.8

Gio, 29/10/2015 - 07:06

Sotto vari punti di vista, è il più simile al personaggio dei libri, che fuma tre pacchetti al giorno, beve tra i 20 e i 40 drink a libro, va a letto con relativamente poche donne (rispetto ai film) e mostra spesso debolezze e una certa introspezione. Non è invece biondo, ammazza ancora meno gente (mai più di una decina di persone), e non ha il feticismo dei vestiti da tremila sterline a pezzo. Insomma Craig non è del tutto campato in aria.