Johnny Depp è sul lastrico? Ora vende anche le 5 case a Los Angeles

Il famoso attore de "I Pirati dei Caraibi" deve alla sua ex moglie un assengo di mantenimento mensile da capogiro. Per questo sta vendendo tutte le sue proprietà

Mentre tutto il mondo parla del divorzio fra Brad Pitt e Angelina Jolie, a Hollywood c'è un altro divo che è in ballo con questo genere di pratiche legali. Johnny Depp, infatti, dopo aver chiuso la sua storia con la bellissima Amber Heard, sta facendo cassa per riuscire a pagare tutte le spese della separazione.

Il protagonista de "I pirati dei Caraibi" si è separato da sua moglie nell'agosto di quest'anno dopo solo un anno di matrimonio. Amber ha spiegato che Johnny era violento, abusava di alcol e di droga. Dopo mesi di sopportazione, non ce l'ha più fatta e ha chiesto il divorzio. Nelle pratiche di separazione, è stato stabilito che Depp deve alla Heard un assegno di mantenimento mensile. E la cifra è da capogiro. Talmente tanto che il divo di Hollywood starebbe rinunciando a buona parte del suo patrimonio immobiliare per pagare le spese.

Non è bastata la vendita della sua proprietà di Plan de la Tour, in Francia, adesso Johnny Depp ha deciso di rinunciare anche ai suoi nel cuore di Los Angeles. Gli immobili in vendita (prezzo richiesto per l’acquisto dell’intera proprietà, in tutto oltre 1.100 metri quadrati, ben 12.780.000 dollari) si trovano nell’esclusivo Eastern Columbia Building, un edificio in stile Art Decò risalente agli anni 30 del 1900 e completamente restaurato nel 2007.

Ovviamente, le fonti ufficiali smentiscono, ma pare proprio che il famoso attore sia sul lastrico a causa di una ex moglie un po' troppo pretenziosa.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 23/09/2016 - 13:38

I soldi non danno la felicita' e,forse,non fanno neanche stare meglio,a quanto vedo.Quando sono troppi,poi,sono solo fonte di guai,in certi ambienti.Pero' non capiro' mai una cosa,perchè mai, un marito divorziato,debba mantenere a vita (spesso lussuosamente) la ex moglie.Se un matrimonio è finito è finito,che ognuno si rifaccia una vita contando su se stesso.