Joker, fan affollano il Bronx e i residenti insorgono: "Il quartiere è nostro"

Fino a poco tempo fa il Bronx veniva considerato un quartiere pericoloso per l'incolumità pubblica e, sulla scia del successo ottenuto dal film Joker, il noto quartiere di New York è divenuto un sito di attrazione turistica, generando tuttavia il malcontento di molti residenti

Dopo essersi aggiudicato l'ambito leone d'oro alla 76esima edizione del Festival del cinema di Venezia, Joker continua a far discutere. A far parlare del film di Todd Phillips è la scalinata situata nel Bronx, che figura in una scena particolarmente apprezzata dagli appassionati della pellicola in cui l'attore-protagonista, Joaquin Phoenix, nei panni di Joker si lascia andare a dei passi di danza. La scena in questione è divenuta virale in rete, tant'è vero che molti internauti si mobilitano sui social a postare foto e video del loro viaggio intrapreso nel Bronx, dove i turisti si recano per riprodurre il balletto must-do del momento e/o semplicemente per farsi immortalare sui gradini della "scalinata di Joker", con tanto di hashtag "#jokerstairs".

Ma il nuovo fenomeno, che vede folle di turisti appassionati del film Joker accorrere in massa New York ha, a quanto pare, fatto storcere il naso a molti residenti nel noto quartiere newyorchese. La giovane deputata democratica Alexandria Ocasio-Cortez, nata nel Bronx, ha esposto quello che la maggior parte della popolazione residente nel noto quartiere americano lamenta allo stato attuale. "Quando ero piccola, tutti dicevano di stare lontano da quella scalinata o di non andarci da soli", fa sapere la deputata sulla rinomata scalinata del Bronx.

La politica Ocasio-Cortez, intervistata da Tmz, seppur assicurando che il Bronx oggi è un sito molto più sicuro rispetto al passato, non ha nascosto che la moda del momento - quella di raggiungere il Bronx per emulare l'iconica "danza del caos" di Joker- ha scatenato il malcontento di molti abitanti che si sentono mancati di rispetto e "invasi" dai turisti. Basta raggiungere il civico 1165 di Shakespeare Avenue, per ritrovarsi davanti a quello che è divenuto ormai un vero e proprio luogo di pellegrinaggio. "Sono contenta di poter dire che il Bronx è molto più sicuro ora...-ha dichiarato Alexandria sul suo quartiere di nascita-. Credo che molti di noi stiano pensando: 'Ehi, tenete i vostri post di Instagram lontani da Boogie Down' ...Nel senso, 'è una cosa nostra'".

Commenti
Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mar, 29/10/2019 - 09:31

il film è stupendo ...