Justin Bieber contro Eminem: “Sei troppo vecchio”

In una Instagram story la popstar se la prende con la leggenda Premio Oscar del rap accusandolo di scrivere canzoni in cui non fa che insultare i giovani rapper solo perché non capisce che questo genere musicale è cambiato

Justin Bieber in una Instagram story ha detto di apprezzare molto Eminem ma di considerarlo incapace di comprendere le evoluzioni che il rap sta avendo in questi anni, come ogni altro genere musicale. “Adoro lo stile di Eminem, ma trovo irritante come si prenda sempre gioco dei nuovi rapper, considerandoli idioti incapaci. A me piace il rap di oggi e forse è lui che non riesce a stare dietro alle novità del settore. Non le capisce”, ha detto.

Justin Bieber ha pronunciato quest’atto d’accusa dopo aver sentito il singolo “The Ringer" in cui Eminem prende di mira molti giovani della scena rap del momento, come Lil Pump e tanti altri, considerandoli in buona sostanza dei burattini in mano alle major, mentre lui ripete di essersi fatto da solo riuscendo a imporre, primo bianco tra tutti, il suo innovativo modo di fare rap in un mondo fino ad allora dominato dagli afroamericani. E non vede eredi all'orizzonte, solo ragazzini senza talento che si improvvisano rapper, come canta spesso nelle sue canzoni.

Eminem, entrato nel Guinness dei Primati con “Rap God”, il brano rap più veloce di sempre, con il maggior numero di parole pronunciate in una canzone, ovvero 1.560 parole in 6 minuti e 4 secondi, con l'incredibile media di 4,28 parole al secondo, non ha ancora risposto alle parole di Justin Bieber. Ma, come spiega un insider a The Blast, tutti si aspettano che lo farà molto presto mettendolo al tappeto, come ha già fatto con Machine Gun Kelly, un giovane rapper che lo provocò non solo sul piano professionale, ma soprattutto personale, definendo “gnoc**e” che si voleva “scop**e” la figlia e l’ex moglie di Eminem.

Lui fece passare del tempo, in silenzio, senza rispondere alla provocazione, finché pubblicò una ferocissima super hit su Machine Gun Kelly, “Killshot”, rispondendo con i fatti alle parole, letteralmente massacrando, strofa dopo strofa, il giovane rapper di Houston che da allora evita di polemizzare con Eminem.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

luisviendalmare

Lun, 06/05/2019 - 10:06

sciacquati la bocca prima di parlare di DIO. anzi, non parlarne proprio, infedele