Justin Bieber lancia una seconda collezione del suo brand senza aver mai consegnato i capi della prima

Justin Bieber lancia la seconda collezione del suo brand di abbigliamento Drew House quando non ha ancora consegnato un solo capo della prima collezione ai fan che li hanno già pagati sul sito e-commerce del marchio

Justin Bieber sarà anche depresso, ma resta un uomo d’affari e ha appena lanciato la seconda collezione della sua linea di abbigliamento Drew House che ha esordito lo scorso gennaio con un sold out.

Il problema è che però finora nessun capo della prima collezione è stato consegnato ai fan che sono ancora in attesa di ricevere qualcosa che hanno già pagato in anticipo. Bieber si dice molto dispiaciuto per questo imbarazzante disguido e stando a una fonte di TMZ in molti pretenderebbero un rimborso e addirittura minacciano di far causa al cantante per truffa.

La prima collezione del brand Drew House era stata lanciata con successo online lo scorso 29 gennaio sul sito ufficiale del marchio di tshirt disegnate da Justin Bieber, tanto da andare esaurita in pochi giorni. Sul sito web di Drew House, un classico e-commerce, era specificato che i prodotti sarebbero stati spediti in 5-7 giorni lavorativi, ma più di un mese dopo non è ancora successo niente e nesun fan può vantare di esibire una creazione di Justin.

La stessa fonte rivela che la società di Bieber, vista l'incresciosa situazione, avrebbe già contattato i clienti per il ritardo, incolpando l’overselling e avrebbe anche offerto rimborsi a persone che non vogliono più continuare ad aspettare. In caso contrario, a chi comunque desidera un capo Drew House è stato promesso che gli articoli saranno riassortiti la prossima settimana e consegnati al più presto. Il tutto mentre Justin Bieber si fa pubblicità sul web lancia ufficialmente una seconda collezione, facendo sentire molti suoi presi ancora più in giro.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?