Justin Bieber: “Sfidare Tom Cruise? Scherzavo, andrei KO in pochi secondi”

La popstar ha ammesso che tutta la storia sulla UFC è nata da uno di quei tweet che ogni tanto si diverte a mandare per scherzare

Justin Bieber ha ammesso che stava solo scherzando quando ha chiesto a Tom Cruise di combattere con lui in una gabbia Ufc.
La popstar 25enne, inoltre, stando a quanto dichiarato a TMZ, non avrebbe mai pensato nemmeno di poter vincere perché il collega 56enne “mi avrebbe sconfitto in pochi secondi. E' atletico, ama le arti marziali e conosce un sacco di mosse. Che chance avrei mai avuto?”.

Justin ha anche spiegato perché ha "sfidato" l'attore di "Mission Impossible" in un incontro di final fight in cui ogni mossa è valida e non ci sono regole. "Era solo un tweet del cavolo. L'ho scritto tanto per. A volte faccio cose del genere. E' la gente a prendermi sul serio, non sono io il problema!", ha detto divertito a TMZ. "Io sono quello che in una rissa in un bar sarebbe il primo ad avere la peggio, figuriamoci sfidare Tom Cruise in un combattimento UFC!", ha aggiunto, ridendo. "Comunque dovrei proprio mettermi in forma. Più muscoli. Cruise è chiaramente fuori dalla mia classe di peso", ha concluso la popstar.

Intanto per gli hater sui social netowrk, Bieber si è ritirato, evitando di farsi "massacrare da uno che, sebbene abbia più del doppio dei suoi anni, sul set non usa stuntmen perchè ama sfidare la morte di cui non ha nessuna paura". Ma per molti commentatori, resta comunque una persona "completamente fuori di testa” e “gli antidepressivi che sta prendendo forse hanno strani effetti collaterali oppure ha smesso di prenderli”. Infine il colpo finale: "E' fortunato che Cruise non l'abbia preso sul serio. Gli avrebbe cambiato i connotati per sempre".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?