Kit Harington in riabilitazione per la fine di "Il Trono di Spade"

La star de "Il Trono di Spade", terminata la serial cult HBO, ha avuto un crollo nervoso dovuto all'ansia per il futuro della sua carriera. Rifugiatosi come già in passato nell'alcol, questa volta, aiutato dalla moglie Rose, è deciso a reagire

Page Six ha rivelato che Kit Harington avrebbe deciso spontaneamente di andare in una clinica di riabilitazione a causa di problemi legati all’alcol e anche per la fine de “Il Trono di Spade”.

Sembra che il pensare di non tornare più sul set che l’ha visto protagonista per 10 anni, abbia destabilizzato la star inglese che già in passato ha avuto seri problemi di alcolismo. “L’attore sta seguendo un percorso di allenamento psicologico, praticando la meditazione e la terapia cognitivo comportamentale per combattere lo stress e venire a capo delle emozioni negative. La struttura ha un costo di 120mila dollari al mese – si legge su Page Six – e sua moglie Rose Leslie, che sul set interpretava la bruta Ygritte, gli sta dando il massimo supporto

Un amico dell’attore ha spiegato al magazine: “La fine dello show ha colpito Kit davvero duramente, ma sua moglie gli sta sempre molto vicino. Kit ha realizzato che questo è tutto, questa è veramente la fine di qualcosa su cui ha lavorato duramente per tutti questi anni. Quindi ha avuto un momento da ‘Ed ora che si fa?’ Ora come ora ha bisogno soltanto di pace e riposo per capire cosa fare della sua vita”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?