Lindsay Lohan riflette sul passato: "Non posso tornare indietro"

Alla vigilia dei trent'anni, Lindsay Lohan ha ripercorso i suoi momenti difficili, annunciando di stare scrivendo un libro e di voler tornare a recitare

Alla fatidica soglia dei trent’anni, Lindsay Lohan traccia un bilancio della sua vita personale e professionale, soffermandosi sul suo tumultuoso passato in un’intervista a Vanity Fair.

Non posso tornare indietro” ha ammesso con rammarico l’attrice, protagonista di numerose commedie adolescenziali di successo nei primi anni Duemila, aggiungendo “Ma se potessi farlo, avrei ascoltato di più mia madre e sarei tornata a casa a New York prima e avrei scelto i miei amici più saggiamente”.

Dopo anni di battaglie in tribunale e periodi di riabilitazione, l’attrice e cantante è infatti tornata da Los Angeles a New York nel 2013, per girare la docu-serie Lindsay, un tentativo di rilancio della propria carriera. Il suo consiglio ai più giovani? “Fate attenzione alle persone di cui vi circondate e assicuratevi che abbiano intenzioni oneste” ha dichiarato al magazine.

Fidanzata dallo scorso aprile con il 23 enne ereditiero russo Egor Tarabasov, Lindsay ha rivelato di essere sobria e di stare scrivendo un libro, nonché di voler tornare a girare film, non escludendo l'idea di crearsi presto una famiglia tutta propria.

Sono in fase di scrittura di un libro e sono davvero eccitata di condividere le mie esperienze personali di vita e su come superare gli ostacoli” ha detto l’attrice, esprimendo anche un auspicio: “Spero che le mie parole si connettano con quanti hanno bisogno di una sorta di guida quando o se si trovano in una posizione difficile”.