Lino Banfi commissario dell’Unesco: ma nessuno lo chiama

Dopo la sua nomina, nessuno, nè dall'Unesco nè da Di Maio lo ha più cercato, così Lino Banfi, nominato rappresentate italiano all'Unesco, è sceso in campo per conto suo

Eh sì, nessuno fino ad ora lo ha cercato, o chiamato per mettere in “pratica” la sua nomina a Commissario Italiano per l’Unesco, sbandierata a gran voce da Luigi Di Maio quando lo ha presentato alla stampa.

Neanche lui si è più fatto vivo, così Lino Banfi, il “Nonno Libero” per tutti, ha rilasciato una divertente intervista al Corriere della Sera, in cui racconta cosa è successo realmente. “Nessuno dell’Unesco mi ha chiamato e alla fine sono andato io. Mi sono presentato a Franco Bernabè e gli ho detto: che vogliamo fare?” così inizia a raccontare Banfi il suo imbarazzo per questa nomina che lui ha preso molto seriamente, ma che sembra interessare a pochi.

“Bernabè mi ha spiegato che fino ad ora c’è stata una riunione con i membri del 2017 e del 2018 e che ce ne sarà un’altra nel 2019. ‘Porca puttena’, si lavora tanto” commenta Lino Banfi basito da questa risposta.

“Sono stato commissario per l’Unicef per cui ho fatto campagne di raccolte fondi, quindi ho chiesto: ma non devo fare neanche uno spot? -continua- No. mi hanno risposto, neanche gli incontri con le scuole ma, ‘Abbiamo grandi obiettivi per l’Agenda 2030!” e a questa bizzarra risposta Banfi ha replicato: “Ho solo 82 anni ho bisogno di sapere se servo di mattina o di pomeriggio. E che cavolo, avrò un sacco di impegni”.

Ma è quando si parla di Di Maio che Banfi dice: “Non l’ho più sentito, forse incontrerò il ministro Bonisoli”.

Commenti

Capellonero

Mar, 19/02/2019 - 11:19

Il commissario del buon senso, carissimo fattene unaragione di maio non ha tempo per delle quisquiglie simili.lascia perdere, é tutto tempo perso.W l'Italia!.

apostata

Mar, 19/02/2019 - 11:53

Se avesse avuto consapevolezza, intelligenza, pudore, buon gusto, non avrebbe accettato un incarico spropositato rispetto alla sua coltura, nocivo al prestigio del paese, conferito solo per motivi demagogici a conferma della mancanza di scrupolo, della pochezza morale dei 5s.

Ritratto di L'Informista

L'Informista

Mar, 19/02/2019 - 13:03

Grande Lino Banfi. Purtroppo è uno che siccome le cose le fa seriamente (vedi ai tempi in cui da allenatore salvò la Longobarda che oramai era data per definitivamente spaccciata), rappresenta un pericolo. Nessuno vuole persone così, ma esclusivamente uomini proni al potere. Banfi ancora una volta ha dato una grande lezione di stile ed ironia.

Libero 38

Mar, 19/02/2019 - 15:31

Capisco che avvolte l'eta' fa' brutti scherzi. Ma che una persona esperta come nonno libero si sia fatto infinocchiare da un pagliaccio che in vita sua non ha fatto mai nulla e' veramente grave.

occhiotv

Mar, 19/02/2019 - 17:26

Povera Italia. Ma come fà a non accorgersi che è penoso il fatto di aver accettato questa nomina.

Yossi0

Mar, 19/02/2019 - 18:49

premesso che nemmeno all'unesco sanno cosa fa un commissario, mi pare ovvio che nessuno lo chiami .... immaginate poi se il nostro giggetto nazionale, sa cosa sia l'unesco, dove si trova e le sue funzioni e quelle del commissario .... quindi perché lo dovrebbe chiamare ????

cgf

Mar, 19/02/2019 - 21:03

UNICEF... potrei essere censurato/querelato se cominciassi a scrivere e non sarebbe diffamazione, ma fatti veri.