Lisa Fusco choc: "Recito in un porno per protesta, io discriminata come ebrei e gay"

Dichiarazioni choc quelle fatte dalla soubrette sosia di Moana Pozzi, ai microfoni del programma radiofonico I Radioattivi

"Accetto il remake di "Fantastica Moana" per protesta, perché mi sento discriminata come gli omosessuali e gli ebrei. I Vanzina e tanti altri mi avranno sulla coscienza, tutti quelli che preferiscono quelle alte, siliconate e bionde, ai cloni della Cipriani. Farsi la decima è forse arte? Vado a Budapest questo week end e sarò la cavalla nella scuderia di Siffredi perchè se in Italia sei 1,70 vai bene, ma devi fare solo la bella statuina." Dichiarazioni choc quelle fatte da Lisa Fusco, la soubrette sosia di Moana Pozzi, ai microfoni di Radio Club 91, nel programma I Radioattivi.

La Fusco aveva già annunciato di aver accettato di recitare nel film prodotto da Rocco Siffredi. Le motivazioni? "Protesta" nei confronti di registi e produttori che preferiscono ragazze "alte e siliconate". E l'attrice esagera, paragonandosi addirittura ad ebrei e gay.